Ultime notizie:

  Oggi L’AEROPORTO DI GENOVA TIENE A BATTESIMO IL PRIMO VOLO PER TRIESTE        Oggi ADNKRONOS TG MARTEDI' 23 GENNAIO 2018        Oggi ACCORDO PER LA DIGITALIZZAZIONE DEL PATRIMONIO BIBLIOGRAFICO LIGURE        Oggi AL PALAFIORI DI SANREMO UN PUNTO PER L’ALLATTAMENTO DEI BIMBI        Oggi SEQUESTRO DI DROGA DELLA GUARDIA DI FINANZA DI LA SPEZIA       

FRANA LAVAGNA: ASS. GIAMPEDRONE: RIAPERTURA AURELIA A SENSO UNICO ALTERNATO VENERDI’ 19 FEBBRAIO. IN ARRIVO RIMBORSI DA SOCIETA’ AUTOSTRADE.

FRI 12 Jan | Notizie - Informazione - Genova

“Ringrazio la Società Autostrade che, nelle prossime ore emanerà un provvedimento per il rimborso dei residenti interessati dalla frana che ha colpito il tratto di Aurelia tra Lavagna e Sestri Levante. Un’iniziativa che avviene nonostante il parere negativo del Ministero delle Infrastrutture a cui Regione Liguria si era rivolta”. Lo comunica l’assessore regionale alle Infrastrutture Giampedrone dopo il nuovo vertice di questa mattina in Comune a Lavagna per fare il punto, con tutti i soggetti interessati, sui lavori.

“Il cronoprogramma dei lavori di messa in sicurezza e riapertura dell’Aurelia a senso unico alternato, fissata venerdì 19 gennaio è stato confermato, così come la collaborazione con i privati coinvolti dagli interventi – ha detto Giampedrone - Inoltre attendiamo a ore il provvedimento di Società Autostrade per il rimborso del pedaggio ai residenti, nonostante il parere negativo del Ministero delle Infrastrutture”. Gli interventi in parete sono continuati senza sosta e quindi la riapertura a senso unico alternato dell’Aurelia rimane confermata per venerdì prossimo.

“Voglio ringraziare Società Autostrade – ha sottolineato Giampedrone – che si è resa disponibile a rimborsare comunque del pedaggio i residenti dei comuni coinvolti dal disagio della chiusura dell’Aurelia, con un provvedimento che stiamo attendendo e che ricalcherà quello già emanato per la recente frana di Arenzano. L’intervento di Autostrade per l’Italia infatti avverrà nonostante il parere negativo del Ministero dei Trasporti a cui, come Regione, ci siamo rivolti inviando una lettera immediatamente dopo la frana”.

puls torna su