Ultime notizie:

  data news Oggi ALBISOLA SUPERIORE : CONVEGNO SU LEGGE DI BILANCIO E BALNEARI        data news Oggi DONATO CAPECE (SAPPE) ELETTO VICE SEGRETARIO GENERALE DELLA CONFEDERAZIONE SINDACALE AUTONOMA CONFSAL        data news Oggi SANREMO : LA POLIZIA DI STATO DENUNCIA DUE STRANIERI PER FURTO AGGRAVATO        data news Oggi IMPERIA : CITTADINO NIGERIANO IRREGOLARE SCORTATO AL CPR DI TRAPANI IN ATTESA DI ESPULSIONE        data news Oggi ALASSIO PIANGE LINO VENA       

“TRA LA GENTE, PER LA GENTE" L' INIZIATIVA DELL' ARMA DEI CARABINIERI

data news
TUE 8 Jan | Notizie - Cronaca - Imperia
“TRA LA GENTE, PER LA GENTE' L' INIZIATIVA DELL' ARMA DEI CARABINIERI

“Tra la gente, per la gente” con il Carabiniere votato alla “rassicurazione sociale”: è la comunicazione istituzionale che, dagli anni ’80, non è inusuale scorgere su quotidiani e riviste. Aveva sostituito, nel tempo, le copertine a colori de “La Domenica del Corriere” che oggi diversi Carabinieri custodiscono gelosamente, dopo averle reperite in qualche mercatino.
Le scene riportate erano differenti, seguivano il “trend” dell’epoca: più eroiche in tempi risalenti, più mirate ad una efficienza, ad un sistema di sicurezza negli anni ’80.
Un comune filo conduttore, comunque: i Carabinieri ovunque per la popolazione, nelle città, in campagna, nei piccoli borghi, nelle zone impervie del territorio nazionale.
Oggi l’Arma comunica attraverso il sito istituzionale www.carabinieri.it, ma anche con facebook, instagram e twitter, nonché con canali dedicati su youtube, sempre seguendo quel comune denominatore, imperativo per chi porta l’uniforme con la bandoliera: i Carabinieri sono ovunque per le esigenze di chiunque.
È questo lo spirito che ha animato il progetto del Comando Provinciale, sotto l’impulso del Comandante, che ha incontrato tutti i Sindaci della provincia per sentire, in prima persona, impressioni ed osservazioni sul territorio che sono chiamati ad amministrare; per condividere consigli; per offrire, ove fosse necessario, vicinanza. Vicinanza che i carabinieri manifestano per il tramite della prima figura di riferimento per il territorio: il Comandante di Stazione.
Con la disponibilità dei Primi Cittadini si è quindi concordato l’utilizzo di un locale in ogni comune e frazione, per incontri costanti e continuativi (di massima al mattino), nel cui ambito il Comandante di Stazione - o un altro militare del reparto - è a disposizione di chiunque voglia incontrare l’Arma per un consiglio, per un’informazione o, semplicemente, per scambiare due chiacchiere.
L’obiettivo di questa attività è, in ultima analisi, essere il riferimento dei cittadini - anche di quelli più distanti dalle caserme - per l’effettiva risoluzione dei problemi e delle istanze che verranno rappresentate, nella piena consapevolezza che il risultato che il singolo richiede è la soluzione delle proprie difficoltà, anche piccole e del quotidiano, poco rilevando le grandi operazioni portate comunque a termine dagli stessi Carabinieri. Assistiamo, talvolta, a richieste di intervento che lasciano allibiti: “Mio figlio non vuole fare i compiti. Aiutatemi!!” Può far sorridere: ma quello è il problema che quella persona ha in quel preciso istante. E dobbiamo aiutare a risolverlo.
Ma chi è il Comandante della Stazione dei Carabinieri. È un uomo ed in quanto tale è stato formato ad essere umile e disponibile, a gestire il difficile incarico con la responsabilità del buon padre di famiglia, è colui che in qualunque momento del giorno e della notte deve trovare la soluzione per chi è affranto da preoccupazioni. È colui che riscalda il focolare domestico con le parole di conforto, è colui che per primo rischia la propria vita per difendere la giustizia, la moralità e gli equilibri delle comunità che gli sono state affidate. Il Comandante di Stazione è deputato a forgiare con l’esempio i nostri Carabinieri, esprimendo sensibilità tale da riuscire ad arrestare i malviventi ed al contempo pagare la spesa a chi è costretto a rubare per necessità, è colui che vigila per la sicurezza e che mostra sempre vicinanza alle persone anziane e/o bisognose. Il Comandante della Stazione Carabinieri è l’eroe dei piccoli gesti quotidiani, colui che tutti noi vorremmo come amico per ricevere rassicurazione, perché conosce le dinamiche evolutive dei territori, che sa spendere sempre parole di conforto al momento giusto.
A poco più di tre mesi dall’inizio del progetto, che continuerà anche nel corso del nuovo anno, si può affermare che le comunità, anche nelle più piccole frazioni, si sono rivolte ai Carabinieri, che hanno saputo rispondere alle istanze dei cittadini, soprattutto quelli più lontani dalle sedi della caserma ovvero gli anziani o, comunque, con difficoltà a muoversi. In otto circostanze, il contatto è stato idoneo ad iniziare un’attività d’indagine.

pulsante torna su