Ultime notizie:

  data news Oggi ANCELOTTI "FUTURO? DOMANI CON DE LAURENTIIS VALUTEREMO IL DA FARSI"        data news Oggi SARRI "NEL PRIMO TEMPO CON LA LAZIO HO VISTO LA MIA JUVE"        data news Oggi TAPPA A TORINO PER IL TOUR DI X FACTOR NELLE FILIALI BANCARIE        data news Oggi 600 SINDACI IN MARCIA PER LILIANA SEGRE, "L'ODIO NON HA FUTURO"        data news Oggi POKER AL GENK, NAPOLI QUALIFICATO PER GLI OTTAVI DI CHAMPIONS       

DA SANOFI GENZYME 500 MILA EURO PER LA RICERCA INDIPENDENTE ITALIANA

data news
THU 11 Jul | Italpress
DA SANOFI GENZYME 500 MILA EURO PER LA RICERCA INDIPENDENTE ITALIANA

ROMA (ITALPRESS) - Sanofi Genzyme premia la ricerca indipendente italiana. Assegnati i premi ai vincitori della prima edizione di Research to Care, il bando promosso dalla direzione medica di Sanofi Genzyme, divisione speciality care di Sanofi. Sono stati 250 i progetti candidati, di cui 98 in area onco-ematologia, 62 nelle malattie rare, 53 in neurologia, 43 in immunologia.

Una giuria di esperti ha decretato 5 vincitori. Ad aggiudicarsi il primo premio il progetto "Predator", una piattaforma che educa il sistema immunitario del paziente a riconoscere il tumore al colon-retto per studiarne i meccanismi di resistenza e diventarne predatore. A coordinare il team di ricerca al Comprehensive Cancer Center della Fondazione Policlinico Universitario Gemelli e' Carmine Carbone, biologo molecolare di origine beneventana prestato alla ricerca oncologica. A lui e ad altri 4 progetti, vincitori perche' risultati i piu' votati delle rispettive categorie di ricerca - l'oncoematologia, l'immunologia, le malattie rare e la neurologia - la giuria indipendente del premio ha assegnato i 500 mila euro messi in palio quest'anno, 100 mila euro a progetto.

"Il valore della ricerca lo capisci quando guardi negli occhi un paziente. Oggi viviamo una vera e propria rivoluzione della ricerca medica in cui terapie sempre piu' mirate e personalizzate ci consentiranno di sfidare malattie considerate incurabili. Un grande onore e insime una grande responsabilita' che condividiamo con enti di ricerca, universita', istituzioni", ha commentato Enrico Piccinini, general manager di Sanofi Genzyme.

(ITALPRESS).

sfe/abr/red

11-Lug-19 16:11

pulsante torna su