Ultime notizie:

  data news Ieri Rossi "Si riapre tutto? Non sono convinto, ma mi adeguo"        data news Ieri De Luca "Non si comprende l'apertura generalizzata"        data news Ieri Valentina Parisse, il 5 giugno arriva il nuovo singolo "Ogni bene"        data news Ieri Paolo Sorrentino compie 50 anni, dall'Oscar alla tv        data news Ieri Coronavirus, 416 casi in piu' e 111 morti       

Leclerc "Che pressione a Monza, in Ferrari ho imparato la pazienza"

data news
SAT 4 Apr | Italpress
Leclerc 'Che pressione a Monza, in Ferrari ho imparato la pazienza'

MONTE CARLO (MONACO) (ITALPRESS) - Tanta voglia di ripartire per provare a regalare nuove gioie ai tifosi Ferrari. In attesa di sapere quando la Formula Uno potra' tornare in pista, Charles Leclerc si allena a casa per farsi trovare pronto. C'e' tempo allora per rispondere su instagram alle curiosita' dei tifosi, a partire da quelle relative alla sua prima stagione a Maranello, in primis sulla splendida vittoria a Monza davanti al pubblico di casa. Un successo bello quanto sofferto. "La situazione era abbastanza tesa: Valtteri era appena dietro di me e poi e' arrivato Lewis. Quindi avevo molta pressione, soprattutto essendo a Monza. L'intera settimana era stata improntata a quella vittoria, io e la Ferrari avevamo tutto il Paese con noi, quindi ho sentito molta pressione e si', ero teso dietro la visiera del mio casco ma l'unica cosa che continuavo a dirmi era di stare calmo e rimanere concentrato su quello che dovevo fare nella monoposto e che era la cosa piu' importante portare a casa il risultato. E questo e' quello che abbiamo fatto". E guardandosi indietro, il giovane pilota monegasco assicura che non cambierebbe nulla e ammette che in Ferrari, piu' di ogni altra cosa, ha imparato "ad avere pazienza, la pazienza e' qualcosa di molto importante e che ho faticato molto ad avere in passato. Ma stando in Ferrari ho imparato che serve. Ovviamente non puoi avere tutto e subito e a volte devi avere un po' di pazienza e imparare dai migliori e quindi da Sebastian e dal team. Le cose hanno bisogno di tempo per sistemarsi, quindi a volte c'e' bisogno di aspettare e io ero forse un po' troppo impaziente prima".

(ITALPRESS).

glb/gm/red

04-Apr-20 15:52

pulsante torna su