Ultime notizie:

  data news TUE 11 Aug Ferrarini, Intesa Sanpaolo guida la cordata per il rilancio        data news TUE 11 Aug Gasperini "Col Psg è dura ma c'è fiducia di poter fare bene"        data news TUE 11 Aug Coronavirus, nuovi casi in rialzo        data news TUE 11 Aug Roma, da Grillo via libera a Raggi per la ricandidatura "Daje!"        data news TUE 11 Aug Bonus Inps, Garante Privacy "Niente ostacoli a pubblicazione dei nomi"       

Si consolida utilizzo del digital banking, nel 2019 clienti +37%

data news
FRI 7 Aug | Italpress
Si consolida utilizzo del digital banking, nel 2019 clienti +37%

ROMA (ITALPRESS) - Si consolida l'utilizzo dei canali digitali: per le banche intervistate i clienti attivi su mobile sono cresciuti del 37% nel 2019. A trainare il trend i clienti che accedono al mobile banking da smartphone con app dedicata.

In crescita del 56% anche il volume totale di operazioni dispositive su mobile banking: tra queste, bonifici e giroconti +75%. In termini di volumi le operazioni dispositive da Pc, rimangono superiori del 25% rispetto al mobile, ossia alle operazioni dispositive effettuate con smarthphone e tablet. Anche nel primo trimestre 2020 i clienti attivi sui canali digitali sono aumentati di 1,3 milioni rispetto al primo trimestre del 2019, con un tasso di crescita del 16%. È quanto emerge da un'indagine contenuta nel nono Rapporto annuale realizzato da Abi Lab, il Consorzio per la ricerca e l'innovazione per la banca promosso dall'Abi, che fa il punto sullo sviluppo e sulle potenzialità del digital banking. Lo studio evidenzia che tutti gli istituti offrono servizi tramite internet banking e applicazioni (app) per smartphone, il 64% offre app anche sui tablet e il 36% sui dispositivi indossabili (wearable). Mediamente ogni banca offre quasi 3 app (il 50% ha mantenuto invariato il numero, il 19% lo ha aumentato e il 31% lo ha diminuito). Relativamente ai sistemi operativi, il 98% delle app censite è fruibile sia da IoS che Android. L'area del comparto del credito si conferma l'ambito in cui l'offerta via Internet banking è più sviluppata rispetto a quella tramite app, basti pensare che le funzionalità collegate a mutui e prestiti sono proposte da circa il 40% del campione. Lo studio sottolinea un'attenzione crescente verso i servizi online che forniscono informazioni aggregate relativamente ai saldi e movimenti di uno o più conti di pagamento online detenuti dal cliente presso una o più banche, previsti sul mobile entro il 2020 dal 57% delle banche in ambito retail e 29% lato business (da Internet rispettivamente 38% e 24%).

(ITALPRESS).

ads/com

07-Ago-20 17:40

pulsante torna su