Ultime notizie:

  data news Oggi UN PREMIO LETTERARIO PER SALVARE LE LINGUE LOCALI        data news Oggi EUROPA LEAGUE. SCONFITTA IN FRANCIA, LAZIO ELIMINATA        data news Oggi TRE SENATORI DEL M5S PASSANO ALLA LEGA        data news Oggi INFRASTRUTTURE REGIONE LIGURIA, ASSESSORE GIAMPEDRONE: LA SP 68 TRA DOLCEACQUA E ROCCHETTA NERVINA DI NUOVO PERCORRIBILE CON PONTE BAILEY        data news Oggi SPECIALE INFORMAZIONE CON IL SINDACO DI REZZO RENATO ADORNO       

AREE INTERNE IN ARRIVO 3,7 MILIONI DALLA REGIONE PER LA VALLE ARROSCIA ASSESSORE BENVEDUTI SFRUTTIAMO OCCASIONE PER LA CRESCITA DEL MERCATO LOCALE

data news
TUE 5 Nov | Notizie - Attualità - Entroterra
AREE INTERNE IN ARRIVO 3,7 MILIONI DALLA REGIONE PER LA VALLE ARROSCIA ASSESSORE BENVEDUTI SFRUTTIAMO OCCASIONE PER LA CRESCITA DEL MERCATO LOCALE

Dopo cinque anni di iter, la Presidenza del Consiglio dei Ministri ha approvato la Strategia d’Area Interna per la Valle Arroscia. Grazie all’accordo quadro i comuni coinvolti potranno beneficiare a partire dal 1 gennaio 2020, e per i prossimi tre anni, di 3 milioni e 700 mila euro di fondi statali per la sanità, i trasporti e le scuole.
Dal punto di vista sanitario si punterà alla promozione di esperienze già adottate nelle altre aree (IFEC, RSA nonché un potenziamento ambulatoriale e un tentativo di rispondere alle emergenze). Per quel che riguarda la scuola le risorse verranno impiegate sull’accrescimento dell’inglese e del francese nell’offerta formativa e sull’istituzione di un liceo potenziato in valle. Mentre sui trasporti si ipotizza un sistema di trasporto alternativo al TPL, più flessibile e rispondente ai bisogni del territorio.
“Un ottima notizia – commenta l’assessore allo Sviluppo economico di Regione Liguria Andrea Benveduti -, che va in direzione di uno sviluppo locale che punta sempre più alla crescita di un mercato sostenuto dal turismo, principalmente attraverso la valorizzazione dei prodotti tipici e del patrimonio paesistico. In questo modo potremo produrre un valore aggiunto anche per la popolazione residente, in termini di servizi e opportunità di lavoro. Come Regione, dobbiamo sfruttare quest’occasione per mettere tali risorse a sistema con altrettanti milioni, derivanti fondi europei regionali, utilizzabili per supportare e favorire lo sviluppo economico dell’area”.

pulsante torna su