Ultime notizie:

  data news Ieri PROVINCIA DI SAVONA : MANCA IL NUMERO LEGALE PER L' APPROVAZIONE DELLA NUOVA SOCIETA' IDRICA CONSORTILE        data news Ieri SAVONA : LA POLIZIA DI STATO INTENSIFICA I CONTROLLI IN CENTRO CITTA'        data news Ieri PUNTO NASCITE : ALESSANDRO PIANA "CLAUDIO SCAJOLA NON LO DIFENDE" PER NOI NON SI TOCCA E PER LA REGIONE E' CONFERMATO        data news Ieri IMPERIA : PRESENTAZIONE DELLA STAGIONE AGONISTICA DELL' IMPERIA BASKET        data news Ieri SANREMO : VIOLANO LE PRESCRIZIONI IMPOSTE DAL GIUDICE ARRESTATI DAI CARABINIERI UN SORVEGLIATO SPECIALE E UN SOTTOPOSTO ALL’ OBBLIGO DI FIRMA       

SCIOPERO AUTOTRASPORTATORI DEL PORTO, TOTI: “AUSPICO IMMEDIATO RITORNO AL TAVOLO DELLE TRATTATIVE

data news
THU 12 Jul | Notizie - Attualità - Liguria
SCIOPERO AUTOTRASPORTATORI DEL PORTO, TOTI: “AUSPICO IMMEDIATO RITORNO AL TAVOLO DELLE TRATTATIVE

“Ho appreso con preoccupazione e disappunto la notizia dell’interruzione delle trattative e la conseguente conferma delle quattro giornate di sciopero dei lavoratori dell’autotrasporto”, ha commentato il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti. “Una decisione sciagurata e irresponsabile che danneggia gravemente sia il Porto di Genova, sia i molti cittadini che dello scalo si servono in queste ore”.
“Quattro giornate di sciopero risultano totalmente incoerenti con il clima generale all’interno del principale scalo italiano, contraddistinto da una importante crescita di tutti i settori, interessato da importanti riforme strutturali e da significativi investimenti pubblici”.
“Pur non sottovalutando i problemi sollevati dalle organizzazioni sindacali e all’origine dello sciopero, ritengo che i percorsi intrapresi e le soluzioni proposte siano una base assolutamente appropriata per il proseguo immediato delle trattative e per una celere sospensione della protesta”.
“Intorno al Porto di Genova, al suo sistema e al suo sviluppo ruota una parte importante della crescita della nostra Regione e più in generale dell’economia italiana. Il danno provocato dal perdurare di questa agitazione risulta totalmente incoerente rispetto al costruttivo dialogo avviato da tutte le parti e da tutte le istituzioni su tutti i principali temi sul tavolo. Pertanto auspico un immediato ritorno al tavolo delle trattative, una sospensione dell’agitazione e l’avvio celere di tutte le soluzioni in via di definizione. Questo è l’unico comportamento responsabile, a meno che qualcuno non voglia giocare maliziose e inconfessabili partite diverse sulla pelle di tutti i genovesi, dei liguri e dell’economia italiana”.

pulsante torna su