Ultime notizie:

  data news Oggi Paulo Dybala miglior giocatore della Serie A 2019-2020        data news Oggi Boccia "Autonomia utile per fase nuova nel rapporto Stato-Regioni"        data news Oggi Nel 2019 la spesa farmaceutica sale a quota 30,8 miliardi        data news Oggi Fca avvia attivita' produzione mascherine a Mirafiori e Pratola Serra        data news Oggi Aeroporti, a luglio confermato trend di crescita per il traffico aereo       

SANREMO ARRESTATI DUE STRANIERI PER LE RAPINE AI TURISTI DURANTE IL FESTIVAL DELLA CANZONE 2019

data news
TUE 10 Dec 2019 | Notizie - Cronaca - Sanremo
SANREMO ARRESTATI DUE STRANIERI PER LE RAPINE AI TURISTI DURANTE IL FESTIVAL DELLA CANZONE 2019

Ieri, i Carabinieri della Compagnia di Sanremo hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale del Riesame di Genova nei confronti di due giovani di origine tunisina, 29 e 24 anni, già noti per i loro innumerevoli precedenti di natura penale, ritenuti responsabili del reato di rapina in concorso. Le indagini sono state condotte dagli investigatori della Sezione Operativa a seguito delle denunce sporte da due turisti italiani che, agli inizi del mese di febbraio mentre soggiornavano a Sanremo in occasione del Festival della Canzone Italiana, in due diverse circostanze (in Piazza Eroi Sanremesi e nei pressi del Casinò Municipale) – occorse sempre in orario notturno – sono state aggredite e derubate. Il modus operandi utilizzato era sempre lo stesso: uno dei malviventi faceva il palo mentre il complice avvicinava la vittima col pretesto di chiedere una sigaretta o un accendino e approfittava del momento di distrazione per aggredirla, spingerla al suolo e sfilare il portafoglio per poi darsi alla fuga. In un circostanza, la vittima ha tentato di reagire venendo assalito e picchiato da entrambi i malfattori. Fortunatamente non sono state riportate gravi feriti ma solo un grande spavento. L’entità del danno è di modica, solo 50 euro in tutto. Dopo le rapine, i Carabinieri hanno visionato i filmati estrapolati dalle telecamere di videosorveglianza cittadine che avevano immortalato i momenti di una delle due aggressioni e grazie anche alla descrizione fornita dalle vittime e alla profonda conoscenza del territorio, sono riusciti ad identificare i due malviventi poiché già noti tra i soggetti quotidianamente dediti alla commissione dei reati. Le due misure cautelari sono state notificate agli arrestati direttamente nelle carceri di Sanremo e Genova, dove sono detenuti per aver commesso altri crimini.

pulsante torna su