Ultime notizie:

  data news TUE 11 Aug Ferrarini, Intesa Sanpaolo guida la cordata per il rilancio        data news TUE 11 Aug Gasperini "Col Psg è dura ma c'è fiducia di poter fare bene"        data news TUE 11 Aug Coronavirus, nuovi casi in rialzo        data news TUE 11 Aug Roma, da Grillo via libera a Raggi per la ricandidatura "Daje!"        data news TUE 11 Aug Bonus Inps, Garante Privacy "Niente ostacoli a pubblicazione dei nomi"       

ASL 1 SOPRALLUOGO NEL REPARTO MALATTIE INFETTIVE DELL' OSPEDALE DI SANREMO

data news
WED 11 Mar | Notizie - Cronaca - Sanremo
ASL 1 SOPRALLUOGO NEL REPARTO MALATTIE INFETTIVE DELL' OSPEDALE DI SANREMO

Questa mattina, il Direttore Generale di ASL1, Marco Damonte Prioli, ha effettuato un
sopralluogo nel reparto di Malattie Infettive al padiglione Giannoni dell’Ospedale di Sanremo
dove sono ricoverati i pazienti affetti da Covid-19.
Accompagnato dal Direttore della S.C. Malattie Infettive ASL1, Giovanni Cenderello e al
Coordinatore infermieristico Federica Ardissone, il Direttore Generale di ASL1 ha salutato i
dipendenti, riscontrando un clima positivo pur nella criticità del momento affrontato.
“ Ho portato la vicinanza di tutta l’azienda ad uno dei reparti in prima linea nella gestione
dell’emergenza senza dimenticare il contributo fondamentale di tutti gli altri settori aziendali di
ASL1 ” afferma il Direttore Generale di ASL1, Marco Damonte Prioli.
Una vicinanza apprezzata che si aggiunge ai numerosi messaggi di stima e solidarietà pervenuti
all'ASL1 da parte della cittadinanza. Un clima di collaborazione che deve proseguire attraverso il
rispetto delle norme igienico sanitarie, delle misure di protezione personale e delle disposizioni
ministeriali.
A proposito, l'ASL1 ricorda ai cittadini di non uscire di casa se non strettamente necessario, in
presenza di sintomi (febbre, tosse o difficoltà respiratorie e si sospetta di essere stati in stretto
contatto con una persona affetta da Covid-19) di non recarsi al Pronto Soccorso o presso gli
studi medici ma contattare telefonicamente il medico di base o il numero di emergenza 112.

pulsante torna su