Ultime notizie:

  data news TUE 11 Aug Ferrarini, Intesa Sanpaolo guida la cordata per il rilancio        data news TUE 11 Aug Gasperini "Col Psg è dura ma c'è fiducia di poter fare bene"        data news TUE 11 Aug Coronavirus, nuovi casi in rialzo        data news TUE 11 Aug Roma, da Grillo via libera a Raggi per la ricandidatura "Daje!"        data news TUE 11 Aug Bonus Inps, Garante Privacy "Niente ostacoli a pubblicazione dei nomi"       

IL SEGNO DEL COMANDO apre il concerto del Banco del Mutuo Soccorso in concerto a Genova

data news
MON 3 Feb | Notizie - Cultura e Spettacolo - Genova
 IL SEGNO DEL COMANDO  apre il concerto del Banco del Mutuo Soccorso in concerto a Genova

Al Teatro Politeama Genovese (via Bacigalupo 2, 16122 Genova) l’evento è doppio: il concerto dello storico gruppo Banco del Mutuo Soccorso, il 5 febbraio 2020, è aperto dalla prog band genovese IL SEGNO DEL COMANDO. Genova in questo modo si conferma la capitale del prog italiano, un genere musicale nato cinquant’anni fa in Inghilterra e che ha trovato nel nostro paese terreno fertile, sia come pubblico sia come interpreti. Tant’è che il prog oggi continua ad avere un grande seguito e a riempire i teatri. Il “Banco” è uno dei gruppi italiani con un buon riscontro internazionale, a cui si affianca la formazione de IL SEGNO DEL COMANDO, una band nata a Genova nel 1995, che ha già aperto concerti di gruppi come i “Goblin”, famosi per aver realizzato la colonna sonora di Profondo Rosso. Il gruppo genovese porta dal vivo i brani del cd “L’incanto dello zero”, uscito per la Black Widow records, riproponendo anche la musica degli esordi, con il disco “Il segno del comando”, ispirato a uno sceneggiato della Rai degli anni ’70, con Ugo Pagliai e Carla Gravina, nella cui musica è possibile trovare un approccio in stile jazz-rock-prog-dark-soundtrack che, per quanto molto personale, trae ispirazione dai grandi gruppi del passato (Goblin, Jacula, Il Balletto di Bronzo). IL SEGNO DEL COMANDO: Diego Banchero (basso), Riccardo Morello (voce, tastiere), Davide Bruzzi (chitarre, tastiere), Roberto Lucanato (chitarre), Fernando Cherchi (batteria), Beppi Menozzi (tastiere).

pulsante torna su