Ultime notizie:

  data news Ieri Champions. Juve eliminata dal Lione, nei quarti anche il Mancity        data news Ieri Approvata la riforma del Csm, mai più in magistratura chi viene eletto        data news Ieri Dl Agosto, via libera del Cdm. Conte "Sosteniamo lavoratori e imprese"        data news Ieri Atlantia, trattativa con Partners Group per cessione 49% Telepass        data news Ieri Gattuso "Il Barça è fortissimo, dobbiamo scalare l'Everest"       

COMUNE DI OSPEDALETTI: CHI PROVIENE DALLE ZONE ROSSE HA L'OBBLIGO DI DICHIARARE LA PROPRIA PRESENZA

data news
MON 9 Mar | Notizie - Informazione - Ospedaletti
COMUNE DI OSPEDALETTI: CHI PROVIENE DALLE ZONE ROSSE HA L'OBBLIGO DI DICHIARARE LA PROPRIA PRESENZA

Il Comune di Ospedaletti si è attivato oggi secondo le disposizioni dell'ultimo DPCM e susseguente Ordinanza Regionale n.4 del 2020 riguardo ai viaggiatori provenienti dalle 'zone rosse'.
Sono stati stampati ed affissi appositi manifesti presso bar, ristoranti, alberghi, altri esercizi pubblici e anche presso tutti gli ingressi dei condomini, per informare cittadini e ospiti di quanto contenuto dal DPCM emesso l'8 marzo che prevede l'obbligo di dichiarare la propria presenza per chi proviene dalle 'zone rosse'.
In mattinata il Sindaco Daniele Cimiotti a bordo di un mezzo della locale Protezione Civile e i rappresentanti della stessa, si sono recati in tutte le vie cittadine per comunicare tramite messaggio vocale amplificato le disposizioni principali di cui sopra e per rendere noti i numeri di telefono sia per chi è arrivato dalle 'zone rosse', sia per i pensionati che necessitano di aiuto ed assistenza per ottemperare alle direttive che limitano allo stretto necessario i loro spostamenti.
I numeri di telefono sono:
chi arriva a Ospedaletti dalle 'zone rosse' deve dichiarare la sua presenza chiamando 010-5485767 e 010-5488679;
gli anziani che hanno bisogno di aiuto devono chiamare il 3292506194, o 3292506195 o 3292506196.

Gli Uffici comunali restano aperti con qualche limitazione oraria ma il pubblico non potrà interloquire direttamente senza essere prima accolto attraverso l'Accettazione istituita al secondo piano del Municipio, sino a diverse disposizioni.

Il Comune infine raccomanda, in particolare agli anziani ma non solo, di evitare i luoghi affollati nei quali non sia possibile tenere la distanza interpersonale di almeno un metro e di attenersi scrupolosamente al lavaggio frequente delle mani.

pulsante torna su