Ultime notizie:

  data news Ieri VIOLA, SAMP E BOLOGNA AVANTI IN COPPA ITALIA, FUORI BRESCIA E VERONA        data news Ieri TROVATO MORTO TURISTA FRANCESE DISPERSO IN CILENTO DAL 9 AGOSTO        data news Ieri SALVINI "UNA TRUFFA MANDARE AL GOVERNO GLI SCONFITTI"        data news Ieri BALOTELLI TORNA A CASA, UFFICIALE LA FIRMA COL BRESCIA        data news Ieri BASKET: TERZO KO AL TORNEO ACROPOLIS, ITALIA BATTUTA DALLA TURCHIA       

ANDORA INAUGURA IL MUSEO DEDICATO A THOR HEYERDAHL CON REPERTI OGGETTI E DOCUMENTI DEL MUSEO KON-TIKI DI OSLO

data news
SAT 18 May | Notizie - Manifestazioni / Eventi - Andora
ANDORA INAUGURA IL MUSEO DEDICATO A THOR HEYERDAHL CON REPERTI OGGETTI E DOCUMENTI DEL MUSEO KON-TIKI DI OSLO

Da pochi giorni i curatori del Museo Kon-Tiki di Oslo in Norvegia hanno spedito alla volta di Andora una cassa contenente svariati oggetti, reperti, documenti, disegni e fotografie inerenti la vita e le spedizioni realizzate da Thor Heyerdahl. Saranno il cuore dello spazio permanente che l’Assessorato alla Cultura del Comune di Andora ha voluto dedicare al grande esploratore, antropologo e scrittore e che sarà inaugurato il 1° giugno 2019 ( ORE 16.00) in un’ala del Museo Luciano Dabroi a Palazzo Tagliaferro.
Per l’occasione, dal 31 maggio al 2 giugno, arriverà ad Andora una delegazione istituzionale della Norvegia
di cui faranno parte il sindaco di Larvik, Rune Høiseth, Beate Bjorge Thor Heyerdahl Institute e il Dott. Reidar Solsvik curatore Museo Kon-Tiki di Oslo e sarà organizzata una tre giorni di gemellaggio, anche gastronomico, fra le due culture, con un focus dedicato alle produzioni agricole locali.
Della delegazione farà parte anche il Coro norvegese che sabato 1 giugno si esibirarà in concerto nella Parrocchia di Santa Matilde alle 19,30.
Alcuni momenti saranno animati anche dagli studenti delle scuole di Scuole Molino Nuovo, di Andora Via Cavour e dell'Infanzia.
“Andora realizza, a 17 anni dalla sua scomparsa, un giusto tributo ad un uomo eccezionale: esploratore, antropologo, archeologo, studioso dai molteplici interessi che amò e preservò Colla Micheri dove visse fino alla morte - ha dichiarato l'Assessore alla Cultura Maria Teresa Nasi che ha seguito da vicino la realizzazione del progetto coadiuvata dall’andorese Renata Tiramani - Lo spazio del Museo dedicato a Heyerdahl è allestito nell’ambito degli accordi di Gemellaggio firmati nel settembre scorso fra il Sindaco Demichelis e quello di Larvik ed è divenuta realtà grazie ai cimeli resi disponibili dal figlio Bjorn Heyerdahl e dalla famiglia, dal Museo Kon-Tiki di Oslo con l’importante sostegno dell’istituto Thor Heyerdahl di Larvik . Il progetto vanta importanti patrocini - prosegue l'Assessore Nasi - quali il Comune di Larvik, l’Ambasciata d’Italia a Oslo e il coinvolgimento della Reale Ambasciata di Norvegia a Roma. Il Museo sarà una ulteriore occasione per fare conoscere Palazzo Tagliaferro ed incrementarne i visitatori il cui numero è cresciuto costantemente in questi anni: siamo riusciti a tenere aperto il palazzo e i musei per più di 200 giorni l’anno, organizzando con continuità importanti rassegne e mostre internazionali, tanto da divenire location ospite del prestigioso Festival della Scienza di Genova ”.
Fra gli oggetti che saranno esposti ci saranno il modellino del Kon-Tiki,quello della zattera di legno in balsa con cui Thor Heyerdahl, accompagnato da sei uomini e un pappagallo viaggiò dal Perù alle isole del Pacifico, il modellino del Tigris la grande barca in giunco con cui Heyerdahl coprì oltre 6800 km di navigazione e con la quale dimostrò che una barca in giunco poteva veleggiare sul mare, confermando così la sua teoria secondo la quale nell’antichità vi fossero stati contatti d’oltremare tra le grandi civiltà intorno alla penisola arabica.
Ad Andora saranno esposti molti reperti quali punte di lance, sculture in pietra e oggetti in ceramica provenienti dalle varie spedizioni all’Isola di Pasqua in Perù ed anche documenti inediti quali i disegni realizzati dal ricercatore che aveva una predilezione per la pittura ed il disegno, le lettere indirizzate a Heyerdahl da grandi personaggi quali il Principe Filippo Duca di Edimburgo, il re della Danimarca e ancora fotografie con la Regina Elisabetta II D’Inghilterra, Il Presidente Truman, Il Presidente Saragat.
“In Norvegia sono molti ad avere la curiosità di scoprire la storia italiana di Heyerdahl e i luoghi dove decise di vivere – ha spiegato sindaco di Larvik, Rune Høiseth - Vogliamo che, in futuro, i turisti abbiamo modo di poter venire anche qui in Liguria a scoprire il luogo dove il nostro grande esploratore ha deciso di vivere per 40 anni. Ci sono prospettive turistiche, culturali e anche economiche perché abbiamo molti punti in comune e siamo interessati anche ai vostri prodotti tipici

pulsante torna su