Ultime notizie:

  data news Oggi A GENOVA NEGLI SCONTRI FRA ANTIFASCISTI E POLIZIA FERITO UN GIORNALISTA        data news Oggi L'EQUIPAGGIO GENOVESE ALLA REGATA DELLE ANTICHE REPUBBLICHE MARINARE        data news Oggi FALSO ALLARME A VENTIMIGLIA: SI PENSAVA A UN OMICIDIO        data news Oggi LIGURIA ANAS: PROGRAMMATI I LAVORI LUNGO LA RETE STATALE NELLE PROVINCE DI GENOVA E SAVONA        data news Oggi PRESENTAZIONE PROTOCOLLO DI INTESA AGENZIE IMMOBILIARI - CONSUMATORI CAMERA DI COMMERCIO DI CUNEO       

L’ASS. SALVATAGGIASCA RIBADISCE IL NO AL CAMBIO NOME DELLA CULTIVAR

data news
THU 14 Jun 2018 | Servizi - Attualità - Liguria

Difendere l’oliva taggiasca senza divisioni e senza strumentalizzazioni. È questo l’obiettivo dell’Associazione per la taggiasca del Ponente Ligure, ex Comitato Salvataggiasca oggi costituito in associazione, che conta circa 700 iscritti tra piccoli e grandi produttori, aziende e frantoi. La Salvataggiasca replica alla Coldiretti e alla Cia, che hanno messo in dubbio il valore e l’utilità della ricerca intrapresa sul Dna dell’oliva monocultivar del ponente ligure, giudicando le dichiarazioni delle associazioni di categoria polemiche e pretestuose. L’Associazione Salvataggiasca presieduta da Simone Rossi ribadisce con forza la propria posizione di difesa degli olivicoltori e degli operatori della filiera e, in primo luogo, dei consumatori e si dice pronta al dialogo, ma senza che venga messo in discussione il cambio di nome della cultivar Taggiasca.

pulsante torna su