Ultime notizie:

  data news Ieri ALLERTA GIALLA IN PROVINCIA DI IMPERIA PER PIOGGIA        data news SAT 20 Apr SPECIALE DI IMPERIA TV PER L'ACCADEMIA DI PASQUA DI CERVO        data news SAT 20 Apr IMPERIA LA POLIZIA DI STATO RIMPATRIA UN PERICOLOSO CITTADINO ALBANESE        data news SAT 20 Apr PASTO DEL GIOVEDI' SANTO A CESIO, LO SPECIALE        data news SAT 20 Apr AL VIA L' OPERAZIONE SCUOLE SICURE IN LIGURIA FRANCO SENAREGA LEGA : I VENDITORI DI MORTE VANNO COLPITI E CONTRASTATI DURAMENTE       

ATTENTI AL LUPO, ALLARME DELLA COLDIRETTI

data news
SAT 9 Feb | Servizi - Cronaca - Entroterra

Sono state 48 lo scorso anno le denunce presentate da allevatori liguri per attacchi al bestiame da parte di lupi e sono già quattro quelle presentate quest’anno. Lo ha reso noto la Coldiretti lanciando un allarme sulla decimazione di popolazioni ovine e caprine nelle aziende agricole della Liguria. I danni riconosciuti per il 2018 sono stati pari a 22 mila euro e sono stati risarciti agli allevatori. Fra le zone maggiormente interessate dal problema, l’entroterra di genova, che assorbe metà delle segnalazioni, la Valbormida e la zona di Sassello nel savonese e la Val Prino e la Valle Impero nell’imperiese. Coldiretti evidenzia come gli attacchi del lupo, oggi certificati da perizie veterinarie, per troppo tempo siano stati imputati all’azione di cani selvatici e come siano andati aumentando a causa del fatto che questi animali sono sempre più spinti a scendere dalle montagne verso valle alla disperata ricerca di cibo. Secondo il presidente regionale e provinciale imperiese di Coldiretti Gianluca Boeri e il Delegato Confederale Bruno Rivarossa la presenza del lupo è ormai documentata in tutta la regione e la situazione è diventata un vero e proprio pericolo, sia per le imprese locali, che per l’incolumità delle persone. Per questo Coldiretti chiede che vengano trovare soluzioni pratiche che vadano oltre la semplice e insufficiente recinzione delle zone destinate a pascolo. L’obiettivo di Coldiretti è quello di raggiungere la sostenibilità territoriale degli animali selvatici, mettendo in atto adeguati strumenti per garantirla nel tempo.

pulsante torna su