Ultime notizie:

  data news Ieri CONTE APRE ALLA TAV, SALVINI ESULTA MA PER DI MAIO PRIORITÀ SONO ALTRE        data news Ieri FIORETTISTI BRONZO AI MONDIALI DI SCHERMA, ITALIA CHIUDE A 8 MEDAGLIE        data news Ieri RECUPERO DI UN ESEMPLARE DI CARETTA CARETTA DA PART E DI UN DIPORTISTA NELLE ACQUE PROSPICIENTI BORDIGHERA        data news Ieri MIHAJLOVIC COMPLETA IL PRIMO CICLO DI CURE SENZA COMPLICAZIONI        data news Ieri CDP E LEONARDO CONSOLIDANO SINERGIE GIÀ AVVIATE       

SEI ARRESTI DEI CARABINIERI DEL ROS DI GENOVA PER DROGA

data news
TUE 5 Feb | Servizi - Cronaca - Genova

I carabinieri del Ros, il Reparto operativo speciale, di Genova, alle prime ore di stamani hanno fatto scattare una vasta operazione antidroga che ha portato all’arresto di sei persone. Ad una settima è stato invece imposto il divieto di dimora e altre cinque risultano indagate, fra cui anche personaggi in passato coinvolti in processi per ‘Ndrangheta. Le indagini sono state coordinate dalla Procura distrettuale antimafia e oltre alla droga sono emersi anche reati contro il patrimonio e per detenzione illegale di armi. Le indagini erano partite nel marzo dello scorso anno, con intercettazioni e appostamenti, che hanno consentito di smascherare un vasto giro di spaccio di cocaina, hashish e marijuana. Le manette sono scattate ai polsi di Domenico Torbolino, detto Mimmo, 53 anni, Domenico Calabrese, detto “Micu” o “Micunnella”, 51 anni, entrambi in contatto con esponenti della ‘Ndrangheta e punto di riferimento per la distribuzione della droga nella zona di Genova, Nicola Megna, 48 anni, Daniele Melis, 27 anni, Daniele Ranieri, 34 anni e Giuseppe Cartisano, detto “Peppe”, 39 anni. Il divieto di dimora è scattato invece a carico di Rosario Volpe, detto Barone, di 62 anni. Inoltre fra i cinque indagati a piede libero, spiccano i nomi di Domenico Belcastro e Lorenzo Nucera, già coinvolti nell'inchiesta Maglio 3 contro l’Ndrangheta in Liguria. Nucera è stato condannato a ottobre, in appello, a 4 anni e otto mesi, mentre Belcastro è stato condannato in Calabria a otto anni.

pulsante torna su