Ultime notizie:

  data news Ieri IL SUD ITALIA STA DIVENTANDO UN'AREA DI PASSAGGIO        data news Ieri STRETTO DI MESSINA, COINCIDENZE PIÙ EFFICIENTI FRA TRENI E NAVI VELOCI        data news Ieri LA JUVE ABBRACCIA DE LIGT, RAIOLA "UN MIX FRA NEDVED E IBRA"        data news Ieri PRIMA VITTORIA PER EWAN AL TOUR DE FRANCE, CICCONE SFORTUNATO        data news Ieri DAL RUGBY AI GIOCHI DI TOKYO, GIAPPONE E ITALIA SEMPRE PIÙ VICINI       

SCAFISTA RICERCATO ARRESTATO A VENTIMIGLIA DALLA POLIZIA

data news
SAT 2 Feb | Servizi - Cronaca - Ventimiglia

Abdiladil Hasen, egiziano di 26 anni, malgrado la giovane età, era già da anni noto alle Forze dell’Ordine per la sua “attività” di scafista, che esercitava dalle coste egiziane fino a quelle siciliane, al largo di Pozzallo. Proprio dall’Egitto imbarcava stranieri i quali, pur tentando di dichiararsi siriani così da poter chiedere lo status di protezione, in realtà venivano identificati come egiziani, molti dei quali minori, e migranti provenienti da altri paesi dell’Africa subsahariana. Già tratto in arresto a Pozzallo nell’aprile del 2016, insieme ad altri 6 scafisti egiziani (uno dei quali minore), responsabili di aver condotto in Italia 208 migranti, aveva scontato un anno e tre mesi di custodia cautelare al termine della quale era stato scarcerato per decorrenza dei termini. Da quel momento si erano perse le sue tracce fino a ieri, quando un attento poliziotto del Settore di Frontiera, impegnato in un controllo documentale presso la stazione di Ventimiglia, lo ha condotto presso gli Uffici di Ponte San Luigi per poter essere fotosegnalato e identificato. Proprio a seguito di questi riscontri, è stato scoperto il provvedimento di esecuzione pena, emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Ragusa nel novembre 2017, per il quale doveva espiare la pena residua di anni 2 e 17 giorni di reclusione. Lo straniero è stato rinchiuso presso il Carcere di Sanremo.

pulsante torna su