Ultime notizie:

  data news TUE 11 Aug Ferrarini, Intesa Sanpaolo guida la cordata per il rilancio        data news TUE 11 Aug Gasperini "Col Psg è dura ma c'è fiducia di poter fare bene"        data news TUE 11 Aug Coronavirus, nuovi casi in rialzo        data news TUE 11 Aug Roma, da Grillo via libera a Raggi per la ricandidatura "Daje!"        data news TUE 11 Aug Bonus Inps, Garante Privacy "Niente ostacoli a pubblicazione dei nomi"       

L’ULTIMO TRENO SULLA VECCHIA FERROVIA DI IMPERIA PER TOGLIERE I BINARI

data news
FRI 25 Oct 2019 | Servizi - Curiosità - Imperia

La vecchia linea ferroviaria di Imperia è tornata in uso per l’ultima volta in questi giorni con il passaggio del treno che smonta i binari. Si tratta di un piccolo convoglio formato da una motrice in grado di muoversi anche su strada, al di fuori della linea, dotata di gru e alcuni vagoni sui quali vengono riposti i binari rimossi, che vengono poi trasportati nell’ex stazione di Oneglia per essere smontati e stoccati, dividendo i binari dalle traversine. Diversi cittadini hanno filmato il passaggio dell’ultimo treno, se così lo vogliamo definire, alla Fondura e nelle vecchia stazione di Porto Maurizio, dove fra l’altro sono in corso anche lavori che riguardano un muro di contenimento a lato della ferrovia dismessa, postando le immagini sui social come un qualcosa di epocale. Effettivamente si tratta di un passaggio storico per Imperia, che al posto della vecchia strada ferrata, a partire dal nuovo anno, vedrà sorgere una pista ciclopedonale che di fatto trasformerà per sempre il disegno del territorio un tempo attraversato dalla ferrovia. Se tutto andrà per il meglio, come si spera, le prime passeggiate a piedi e in bicicletta sulla nuova pista si potranno fare già nel 2021, ma intanto non si può negare un po’ di malinconia per l’addio definitivo alla ferrovia, alla quale gli imperiesi, nonostante il fastidio del passaggio dei treni e le code ai passaggi a livello, nei decenni si erano abituati e in qualche modo persino affezionati

pulsante torna su