Ultime notizie:

  data news Ieri Migranti, Musumeci "Quarantena in nave e aree speciali nei porti"        data news Ieri Atalanta-Brescia 6-1, tripletta Pasalic e nerazzurri a -6 dalla Juve        data news Ieri Atalanta-Brescia 6-2, tripletta Pasalic e nerazzurri a -6 dalla Juve        data news Ieri Piero Angela torna con Superquark        data news Ieri Coronavirus, Salvini al Governo "Non potete ricattare il Paese"       

TG SCIENZA AGENZIA DIRE IL SUPER OCCHIO DI PRISMA

data news
MON 11 Mar 2019 | Speciali - Attualità - Fuori Liguria

Parte il 15 marzo il satellite italiano Prisma: osserverà la Terra con occhi completamente nuovi grazie a un potentissimo strumento iperspettrale, il più efficace mai messo in orbita. Che cos’ha di speciale? Vede ciò che le altre camere non vedono, coglie ciò che è impossibile percepire per l’occhio umano.

Sono diversi i satelliti attualmente in orbita dedicati all’osservazione della Terra. Pensiamo alla costellazione di Cosmo Skymed, che con le sue immagini radar è in grado di guardare il nostro pianeta anche attraverso le nuvole, o alle ‘sentinelle’ della Terra di Copernicus, che, tra le altre cose, sono in grado di capire la temperatura dei mari e del suolo. Nessuno, però, ha le capacità di Prisma, missione sperimentale senza pari al mondo. Vediamo perché.

Prisma è nato in Italia- è di proprietà dell’Agenzia spaziale italiana (Asi)-, ed è stato costruito grazie alla collaborazione tra imprese italiane, guidate da Ohb, responsabile della missione, e Leonardo, che ha realizzato la strumentazione elettro-ottica. Non solo. A lanciarlo in orbita sarà Vega, autentico gioiellino del Made in Italy,

pulsante torna su