Estate sicura con la Capitaneria di Porto

La Capitaneria di Porto di Savona ha avviato, da mercoledì mattina, la campagna nazionale estiva denominata “Bollino Blu 2022”, pianificata, diretta e coordinata dal Corpo delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera e tesa alla razionalizzazione delle attività di controllo sulle unità da diporto, in adesione alla direttiva del Ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili. Anche per il corrente anno, i controlli avranno natura preventiva e sono mirati ad accertare la regolarità della documentazione di bordo, delle dotazioni di sicurezza e dei titoli abilitativi al comando di unità da diporto, al fine di evitarne, per quanto possibile, l’improduttiva ripetizione degli stessi, pur nel rispetto delle differenti prerogative proprie delle diverse Forza di Polizia operanti in mare. Le unità da diporto potranno essere controllate anche in banchina per constatare la regolarità della documentazione di bordo e le dotazioni di sicurezza. A controllo effettuato, con esito positivo, verranno rilasciati all’interessato un attestato di verifica e un adesivo, appunto il “Bollino Blu”, da applicare in modo ben visibile sull’imbarcazione. Sarà infatti il Bollino Blu che attesterà, per l’anno in corso, che quella unità da diporto è in regola con le norme di sicurezza, così da evitare controlli analoghi.

L’attività di rilascio dei bollini Blu affiancherà la già consolidata e diuturna attività operativa che, in questo particolare momento dell’anno, viene intensificata dai mezzi navali della Capitaneria di porto di Savona anche sul fronte della tutela ambientale ed in particolare nella verifica del rispetto dei limiti di navigazione delle unità da diporto nell’Area Marina Protetta di Bergeggi. «L’iniziativa di rilascio del “Bollino Blu”, che proseguirà fino al 30 settembre, – riferisce il Comandante della Capitaneria di Porto Savona, Capitano di Vascello Giulio Piroddi – verrà portata avanti da tutte le Forze di polizia nello spirito di fattiva collaborazione e di vicinanza tra Amministrazione e diportisti, spiegando agli utenti del mare l’importanza della scrupolosa osservanza delle disposizioni relative alle dotazioni di sicurezza di bordo e delle certificazioni ma sensibilizzando in particolare gli stessi sul rispetto delle buone regole marinaresche, ovvero quelle non scritte ma che sono la forza e la sicurezza di chi va per mare, per turismo o per lavoro». Gli Uffici del Compartimento Marittimo di Savona coinvolgeranno anche i circoli e sodalizi nautici per una maggior sensibilizzazione dell’utenza diportistica sui principi di sicurezza in mare, agendo così in via preventiva, per scongiurare/ridurre situazioni di pregiudizio e/o di concreto pericolo (es. prima di intraprendere la navigazione assicurarsi sempre che le unità siano in buone condizioni e convenientemente equipaggiate, che i sistemi di propulsione e governo siano efficienti così come i segnali diurni-notturni-sonori, che il combustibile a bordo sia sufficiente in base ai calcoli di autonomia, si sia presa visione degli avvisi ai naviganti e dei bollettini meteomarini, sia rispettato il numero massimo di persone trasportabili, si siano consultate le ordinanze d’interesse reperibili sui siti web istituzionali, siano adottati gli accorgimenti necessari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.