Ad Albenga s’inaugura piazza De Andrè, la piazza che mancava al mare dedicata a Faber

La piazza che mancava al mare da oggi è realtà. L’opera, che sarà inaugurata domenica 30 ottobre alle ore 10.30 (Lungomare Doria fronte Lega Navale), è stata realizzata attraverso lo scomputo degli oneri di urbanizzazione e la monetizzazione degli standard dovuti da privati per l’ampliamento di un immobile secondo quanto previsto dal “Piano Casa”.

Affermano il sindaco Riccardo Tomatis: “Le opere pubbliche di urbanizzazione sono il risultato dell’atteggiamento propositivo dell’Amministrazione comunale che – collaborando con i privati che sempre più dimostrano di credere nelle potenzialità della nostra città investendo in essa – permettono di valorizzare il territorio. Piazza De Andrè nasce proprio da questa sinergia pubblico/privato e, grazie a questo intervento, la zona mare oggi ha LA piazza che mancava che creerà una nuova centralità del litorale”.

Una piazza che sarà punto sinergico per la valorizzazione del Lungomare di Albenga che si inserisce in una progettualità alla quale l’Amministrazione Tomatis ha già dato il via e che traguarderà i prossimi anni.

Spiega il sindaco Riccardo Tomatis: “Albenga ha una conformazione particolare, oltre a un Centro Storico che, nel corso degli ultimi anni (a partire dall’Amministrazione Cangiano), è diventato punto di richiamo per turisti e visitatori grazie alla sua bellezza architettonica, alla storia, all’arte e alla cultura che vi si respirano e grazie ai privati che hanno deciso di investire e aprire le loro attività in esso, ha poi una bellissima zona mare che intendiamo valorizzare al fine di renderla sempre più attrattiva. Tra gli interventi che abbiamo realizzato per raggiungere questo obiettivo è, ad esempio il Progetto Moli (opera a protezione della costa) grazie al quale si sono ampliate le spiagge a beneficio del turismo balneare. Inoltre abbiamo già ottenuto il finanziamento per la realizzazione del pontile che, dalla base della darsena, si spingerà verso il largo e sarà funzionale all’attracco di piccole imbarcazioni. Questo potrà diventare strategico per le visite all’Isola Gallinara che speriamo, attraverso progetti che stiamo portando avanti in sinergia con gli Enti preposti, possa sempre più essere tutelata, valorizzata e resa fruibile – in maniera controllata – a cittadini e turisti. Piazza De Andrè si inserisce in questa progettualità che mira a valorizzare il litorale ingauno”.

Per quanto concerne l’intitolazione al cantautore-poeta afferma il Primo Cittadino: “Ci è parso giusto intitolare questo nuovo spazio di aggregazione e di incontro che si affaccia sul mare a Fabrizio De Andrè. Fabrizio, attraverso le sue canzoni, sempre così attuali, parla di pace, di inclusione e di tutti quei temi che, oggi più che mai, dovrebbero essere riferimento del pensiero comune, in particolare dei giovani che spesso hanno difficoltà a esprimere le proprie emozioni e sentimenti, ma che ascoltando le canzoni di Fabrizio o leggendone alcuni passaggi, magari proprio quelli riportati sulle panchine che arrederanno la piazza, riusciranno a ritrovarsi in quei versi ricevendone anche spunto di riflessione.”

PROGRAMMA:

  • Ore 10.20 raduno
  • Ore 10.30 interventi delle autorità, scopertura della targa da parte di Dori Ghezzi e benedizione
  • Ore 10.45 Concerto di Giorgio Cordini, Laura De Luca, Ellade Bandini i tre musicisti che hanno suonato con Fabrizio De Andrè

Lascia un commento