Sant’Ambrogio ad Alassio, tutti gli appuntamenti

Il 7 dicembre, Sant’Ambrogio, da sempre segna l’avvio non solo delle celebrazioni per il Santo Patrono, ma anche per le Festività Natalizie. Ecco quindi che la Città del Muretto di prepara a tagliare i nastri di una fitta serie di eventi.

La prima grande apertura è quella della Fiera De.Co Street Food: ben 4 giorni dal 7 al 10 dicembre in Piazza Matteotti, proprio accanto alla Casetta di Babbo Natale. Alle ore 12 è previsto il taglio del nastro alla presenza delle massime autorità cittadina e del Corpo Bandistico Città di Alassio e poi via alla possibilità di degustare i prodotti tipici della tradizione gastronomica alassina. Quattro giornate in cui le Società di Mutuo Soccorso e le Associazioni cittadine di adopereranno per offrire e promuovere le prelibatezze tipiche del territorio, i prodotti di Denominazione Comunale di Origine: le biscette di Solva, la ventre, la tumatetta e le altre specialità di Moglio, le frittelle di mele di Borgo Coscia, i gumeletti di Borgo Barusso, ma anche l’Acciugotto, i Baci di Alassio e molto altro ancora… L’Assessorato al Commercio del Comune di Alassio va giustamente orgoglioso di un evento che di fatto ha contribuito non solo a rivalutare le ricette della tradizione alassina, ma che ha saputo rivitalizzare le festività patronali, che di fatto aprono il calendario delle Feste. 

Alle ore 14,30 presso l‘Auditorium Roberto Baldassarre della Biblioteca Renzo Deaglio avrà luogo l’inaugurazione della kermesse “Da Alassio ad Olympia un mare di Giochi” che caratterizzerà le festività natalizie della Città del Muretto, con gli interventi di ospiti e istituzioni sul tema “I Giochi Olimpici dell’Era Moderna” tra cui Franco Ascani, Presidente della FICTS, Fausto Narducci, giornalista della Gazzetta dello Sport ed esperto di giochi olimpici, Silvana Stanco, Olimpionica e pluricampionessa di Tiro a Volo e Massimiliano Finazzer Flory, attore, drammaturgo e regista.​

E’ la grande novità del Natale alassino: l’avvio di un progetto che la Città del Muretto ha inteso avviare in stretta collaborazione con la Federation Internationale Cinema Television Sportifs, l’unica del settore riconosciuta dal Comitato Internazionale Olimpico per il quale promuove i valori dello Sport ed il significato socio culturale dei giochi Olimpici e Paralimpici Estivi e Invernali, integrandoli con la cultura, attraverso l’effettivo potere dell’immagine sportiva.

Alle ore 16, presso la Parrocchia di Sant’Ambrogio si terrà la solenne Santa Messa Pontificale presieduta da S.E.R.ma Mons. Guglielmo Borghetti, cui farà seguito la processione per le vie della città con la statua del Santo Patrono recentemente restaurata. 

In contemporanea per le vie della città partirà tutta l’animazione sotto la regia del direttore artistico Marco Dottore: la “Christmas Parade” con trampolieri, folletti, renne, alberi di Natale viventi e artisti itineranti, spettacoli itineranti nelle piazze della città, della durata di circa un’ora, ripetuti per 3 volte (16,30/17,30/18,30)

Dal canto suo Babbo Natale, sarà presente nella sua casetta in Piazza Matteotti dal 7 all’11 dicembre, il 17 e 18 dicembre, dal 22 al 24 dicembre e dal 26 al 30 dicembre. ​

Al termine della processione, è previsto il rientro presso il Salone Parrocchiale della Chiesa di Sant’Ambrogio dove si terrà la cerimonia di Consegna dell’Alassino d’Oro.

Quest’anno la commissione dei Sindaci, sulla base delle numerose istanze presentate dalla società civile ha stabilito che la massina onorificenza cittadina, l’Alassino d’Oro 2022 sia conferito a Giovanni Raimondo che, con la sua brillante carriera ha onorato Alassio e ne ha materialmente supportato iniziative istituzionali meritando alta stima e profonda riconoscenza. Non solo: la sua sensibilità è stata tale da coinvolgere giovani talenti locali nella grande famiglia “Ferrero” nella quale si sono particolarmente distinti.

L’Alassino d’Oro alla Memoria 2022 sarà invece conferito all’Avv. Silvio Viglietti:dopo aver archiviato la laurea in giurisprudenza per seguire la sua passione più grande divenne il titolare del ristorante Palma, per lungo tempo l’unica stella Michelin del ponente savonese, e l’unica doppia stella Michelin di tutta la Liguria; pioniere del turismo enogastronomico, il primo a trasformare l’offerta della semplice cucina ligure tradizionale in identità di territorio e portandola a livelli prestigiosi​

Col calare della sera, Alassio accenderà il Natale: la facciata del Palazzo Comunale, la chiesetta di Sant’Anna in Borgo Barusso, la chiesa di Solva e la Cappelletta saranno suggestivamente illuminate con le figure artistiche dei proiettori; decorate con stelle in tre dimensioni le altre chiese cittadine. Gli alberelli stilizzati caratterizzeranno gli accessi alla città: quello di ponente, levante e quello dall’Aurelia Bis; immancabile anche l’allestimento del Pontile Bestoso, ma per quanto attiene la città si è optato con soluzioni differenti. Ogni piazza di Alassio sarà caratterizzata da gigantesche sculture luminose: renne, alberi, pacchi regalo… 

“L’idea prende spunto dal successo che in passato questi allestimento hanno sortito sul pubblico – spiega Angelo Galtieri, Vicesindaco e Assessore al Turismo del Comune di Alassio – i social sono stati invasi dalle foto scattate in prossimità del grande orso luminoso che era stato posizionato in Piazza Matteotti. Di qui l’idea di mettere queste splendide sculture luminose in tutta la città e lanciare anche un concorso fotografico attraverso il portale Visitalassio”. 

“Abbiamo pensato di omaggiare gli ospiti degli alberghi alassini – spiega il Destination Manager del Comune di Alassio Luca Caputo – di pem cards in modo da invogliarli a far partire da Alassio Christmas Town i propri messaggi di auguri. Nasce così il concorso #spedisciiltuonatale: gli ospiti degli hotel potranno inviare i propri auguri con un’immagine del Natale alassino. Vince la cartolina che arriva più lontano (un soggiorno di 1 settimana per due persone maggio-giugno) e chi l’ha inviata (un week end per due persone). 

Per tutti gli altri il concorso è ancora più semplice: è sufficiente scattare una foto accanto a una della sculture luminose che caratterizzano le piazze alassine e pubblicarla su Instagram o Facebook con l’hashtag #spedisciiltuonatale. Vince lo scatto più divertente e a parità di giudizio, quello che ha ricevuto il maggior numero di like. 

Una grande sfera in Via Roma, il Cappello di Babbo Natale in Piazza Airaldi Durante, il pacco regalo in Piazza Matteotti, la Stella in Piazzetta Beniscelli, la Renna in prossimità del Torrione e una grande Teddy Bear nei giardini Mario Berrino: ecco i soggetti e le location nel quale saranno allestiti.​

Ultimo, ma certamente non per importanza dal 7 dicembre prende il via il concorso più atteso: grazie all’impegno del Consorzio Un Mare di Shopping, torna “Lo Shopping dei Sogni”. Dal 7 dicembre al 9 gennaio, c’è la possibilità di vincere un premio in buoni acquisto da 5.000 euro da spendere in un’unica giornata ad Alassio. Per partecipare è sufficiente effettuare a partire proprio dal 7 dicembre, i propri acquisti presso le centinaia di esercizi commerciali aderenti – elenco sul sito https://www.shoppingdeisogni.it/– per un importo complessivo di minimo 100 Euro  con una o anche più prove d’acquisto (ricevuta fiscale/scontrino/fattura). Si può partecipare anche a distanza, effettuando un acquisto dell’importo minimo sempre di 100 Euro; sarà il negoziante a compilare la cartolina allegando le prove di acquisto per partecipare all’estrazione del 9 gennaio.

Tutte le info su Alassio Christmas Town su http://www.visitalassio.eu

Lascia un commento