Variante Aurelia Savona, aggiudicata l’opera per 63,5 milioni di euro

È stata disposta da Anas (Gruppo Fs Italiane) l’aggiudicazione ad Ici Costruzioni Infrastrutture Spa del bando di gara per la realizzazione del Lotto di completamento della variante Aurelia a Savona. Rispetto all’importo iniziale previsto di circa 92,2 milioni di euro, si è proceduto all’aggiudicazione con un ribasso del 7,2% per un importo finale di 63.552.362,56 euro per lavori e servizi. Si tratta quindi del completamento della realizzazione della viabilità di accesso all’hub portuale della città.
L’intervento riguarda le opere necessarie a completare l’appalto originario, rimasto incompiuto: il tracciato della variante Aurelia in questo tratto parte da Savona con uno svincolo lungo Corso Ricci, in prossimità del torrente Letimbro, a nord dell’autostrada (Svincolo Letimbro) e termina in corrispondenza dell’intersezione con una rotatoria in via Saettone nel territorio di Albisola Superiore (Svincolo Sansobbia). Questo lotto di completamento ha una lunghezza complessiva in asse di 5,1 km e prevede 4 gallerie: i tempi di esecuzione dell’opera sono stimati in 1.090 giorni.
“L’assegnazione di questo lotto di completamento è un risultato di grande importanza – spiegano il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti e l’assessore regionale alle Infrastrutture Giacomo Giampedrone – dopo anni di attesa di fronte a un’opera rimasta incompiuta. Abbiamo lavorato costantemente per far ripartire i cantieri e avviare le progettazioni delle grandi opere, necessarie per proseguire nel percorso di crescita della Liguria: le varianti al tracciato storico dell’Aurelia sono opere di straordinaria importanza per una realtà con caratteristiche complesse come la Liguria. Questa infrastruttura, in particolare, consentirà di facilitare gli spostamenti e di alleggerire il traffico nei grandi centri abitati: a Savona ovviamente, come anche alla Spezia, l’obiettivo è quello di favorire l’accesso alle aree portuali, elemento strategico per uno dei settori economicamente più rilevanti per la nostra terra, quello della portualità e della logistica”.
Il Commissario straordinario per l’esecuzione dell’opera è Matteo Castiglioni, nominato il 5 agosto 2021: “Questo traguardo – dichiara – costituisce un ulteriore tassello fondamentale nel percorso che condurrà alla realizzazione e al completamente dell’opera, in linea con i tempi previsti da Anas”.

Lascia un commento