Confuoco e “Pietrese dell’Anno”, domenica la doppia cerimonia

Dopo due anni di stop dovuti alla pandemia, domenica 18 dicembre, tornano la tradizionale e suggestiva cerimonia del Confuoco (U Cunfögu) e l’assegnazione del premio “Pietrese dell’anno”, accompagnati dal consueto programma di appuntamenti, che, da decenni, segnano la domenica prenatalizia pietrese.

Come da antica usanza, alle ore 17, il Sindaco accenderà il ceppo d’alloro (oibâ) nella cornice di piazza La Pietra (Ciàssa Véggia), nel centro storico di Pietra Ligure, rinnovando quell’antico rito che dal 1385, anno in cui Pietra Ligure entrò a far parte della Repubblica di Genova, è occasione per i pietresi di ringraziamento e di omaggio alle autorità, oltreché di scambio degli auguri. Cerimonia dal profondo contenuto civile e sociale, rispecchia l’esigenza di un rapporto sempre vivo e rinnovato fra la cittadinanza e i propri amministratori, rinsalda il senso di identità e appartenenza alla comunità e porta con sé la tradizione che se le fiamme si alzano dritte verso il cielo si preannuncia un anno positivo e fortunato.

Generico dicembre 2022

Come di consueto, la cerimonia del Confuoco sarà preceduta, a partire dalle ore 16 al Cinema Teatro Guido Moretti, dalle poesie e dai canti natalizi dei bambini delle scuole elementari che faranno da cornice alla consegna del Premio “Pietrese dell’Anno” e dal suggestivo corteo storico del Gruppo storico “Jus Tenens” per le vie del centro che accompagnerà, sulle note della Filarmonica Guido Moretti 1518, il Sindaco e il neo “Pietrese dell’anno” in piazza La Pietra per l’accensione del grande falò.

Per l’anno 2022, la Giunta comunale, con delibera n. 189 del 13/12/2022, ha deciso di conferire il premio “Pietrese dell’Anno” al Dott. Franco Fontana CEO del Gruppo Esaote.“Domenica prossima, finalmente, si rinnova l’appuntamento con la suggestiva cerimonia del Confuoco, accompagnato dalla sempre affascinante coreografia del corteo storico per le vie della città. Rito secolare amatissimo da tutti i pietresi, condiviso come auspicio per l’anno venturo, è davvero il miglior simbolo di rinascita dopo i tre lunghi anni segnati dal covid! Insieme al Confuoco” ritorna, naturalmente, anche l’attesa cerimonia di consegna del premio “Il Pietrese dell’anno” – esordiscono il Sindaco di Pietra Ligure Luigi De Vincenzi e l’Assessore alla cultura Daniele Rembado – Siamo oltremodo contenti di tornare a festeggiare questi due appuntamenti di nuovo nel pieno del loro spirito corale di partecipazione popolare. Il Confuoco e il Pietrese dell’anno sono due appuntamenti molto cari a tutta la nostra comunità, particolarmente carichi di significato e di profondo contenuto civile e sociale, che traggono la loro essenza proprio dalla partecipazione dell’intera comunità, dai bambini, alle famiglie, agli anziani. Una festa veramente di popolo che coinvolge tutta la città e che tanto ci è mancata!”, concludono De Vincenzi e Rembado insieme a tutta l’Amministrazione comunale.

Lascia un commento