Tutelare ambiente e decoro.  L’Amministrazione Diano San Pietro passa all’azione impiegando le foto trappole per scovare i furbetti dei rifiuti


Tutelare ambiente e decoro.  L’Amministrazione Diano San Pietro passa all’azione impiegando le foto trappole per scovare i furbetti dei rifiuti. Il fenomeno dell’abbandono della spazzatura nelle aree previste, ma fuori dagli orari e con rifiuti diversi da quelli indicati per il giorno di conferimento, sta causando degrado e problemi sanitari dovuti anche alle frequenti incursioni degli animali accanto ai cassonetti.  Ma è anche il continuo ripetersi di episodi di abbandono incontrollato dei rifiuti, anche nelle zone previste per il conferimento e dove è indicato l’orario di raccolta, ad aver spinto il sindaco Claudio Mucilli a firmare un’ordinanza per cercare di arginare quella che l’Amministrazione reputa sia diventata «un’emergenza». Ed ecco la decisione di ricorrere alle foto trappole che verranno posizionate in punti strategici del paese. L’ordinanza invece vieta, sull’intero territorio comunale, di abbandonare o depositare rifiuti di genere differente da quanto stabilito nelle linee guida ampiamente segnalate e fuori dagli orari indicati all’interno delle aree di raccolta. Per la violazione delle disposizioni sono previste multe da 75 e 750, con pagamento in misura ridotta di 150. Per le violazioni commesse da soggetti titolari di attività commerciali, artigianali ed imprese, l’importo è raddoppiato.

Lascia un commento