Caro energia, Cia Savona: “Rapida erogazione dei contributi ai floricoltori”

Speciale focus di CiaAgricoltori Italiani sul via alle domande per accedere alle risorse del decreto a favore del settore florovivaistico atto a contrastare gli effetti dei rincari energetici. L’11 gennaio è in programma una video-call esplicativa aperta a tutti i floricoltori con serra, alla quale prenderà parte l’esperto di Cia nazionale Massimo Bagnoli.

Interverranno il presidente regionale Stefano Roggerone, il presidente nazionale dei Florovivaisti Italiani Aldo Alberto e Domenico D’Amato, responsabile Ufficio CAA – Cia, oltre a Jochen Mewes, responsabile GIE floricolo Cia Savona.

Oltre allo specifico decreto che era stato varato per il comparto floricolo, attenzione sarà posto sul decreto Aiuti-ter per i crediti di imposta relativi a gas ed energia elettrica.

L’appuntamento, in programma alle ore 17.00 – sulla piattaforma Google Meet al link https://meet.google.com/pvx-wcej-pxi- arriva dopo la pubblicazione delle circolari applicative sui decreti di sostegno al settore. Le domande di aiuto potranno essere presentate dal 25 gennaio al 27 febbraio 2023 presso i CAA (Centri di Assistenza Agricola), sarà poi Agea a erogare i contributi (25 mln complessivi dal “Fondo per lo sviluppo e il sostegno delle filiere agricole, della pesca e dell’acquacoltura”) dopo la verifica di idoneità.

La misura ha l’obiettivo di fornire un contributo pari al 30% dei maggiori costi sostenuti nel periodo marzo-agosto 2022 rispetto allo stesso periodo del 2021 per la gestione delle attività produttive svolte in serra, l’acquisto di energia elettrica, gas metano, Gpl, gasolio e biomasse utilizzate per la combustione in azienda.

“L’impennata dei costi energetici ha determinato una ricaduta importante per il florovivaismo italiano -dichiara il presidente dell’associazione Florovivaisti Italiani-Cia, Aldo Alberto-, le risorse del decreto eviteranno la chiusura o l’arresto della produzione per tutte le imprese con strutture protette che necessitano -a seconda delle esigenze- sia di raffrescamento che di riscaldamento”.

“Dopo questo importante sostegno, auspichiamo ora che il nuovo Governo dia un segnale forte per consolidare il florovivaismo Made in Italy con l’approvazione del Ddl che disciplina il settore, attualmente in discussione al Senato” conclude Alberto.

Gli uffici Cia Savona sono pronti a sostenere le imprese e gli operatori del comparto floricolo in merito ai contributi previsti. Nella provincia savonese sono quasi mille le aziende florovivaistiche che potranno usufruire deli aiuti per arginare il caro-energia e dare così ossigeno ad un settore che nella sola piana albenganese occupa oltre 5mila gli addetti.

“Misure essenziali per tutelare le nostre aziende e le nostre produzioni colpite dagli effetti legati al caro energia e all’aumento delle stesse materie prime. Questo incontro chiarirà ogni aspetto in merito alla presentazione delle domande e alle procedure di accesso ai fondi stanziati con i diversi decreti” afferma Jochen Mewes, responsabile GIE floricolo Cia Savona.

“Speriamo che l’arrivo concreto delle risorse alle imprese e operatori del florovivaismo savonese e della piana sia alquanto rapido per consentire di avere la liquidità necessaria a proseguire l’attività e la gestione aziendale in un momento ancora critico” conclude.

DECRETO AIUTI TER –DECRETO FLOROVIVAISMO

Credito imposta energia elettrica

Cia informa del credito di imposta del 30% spettante anche alle imprese agricole e calcolato sull’incremento tra le bollette di dettaglio (fattura di cortesia ) del 3° trimestre 2019 e lo stesso periodo del 2022 . Le aziende che hanno un contratto superiore ai 4,5 Kw devono segnalare a Cia, entro il 18 novembre , il proprio interesse al conteggio del credito e consegnare le fatture di cortesia , in modo da utilizzarlo entro il 31 marzo 2023 come la norma prevede. Le aziende con la contabilità fuori da Cia devono rivolgersi al proprio consulente.

Credito imposta gasolio

Cia informa della proroga del credito di imposta sull’acquisto di gasolio agricolo al 4° trimestre 2022 nella misura del 20% ( già previsto per 1° , 2° e 3° trimestre) e della estensione anche al riscaldamento delle serre e delle strutture agricole oltre all’utilizzo per trazione mezzi agricoli già previsto. Le aziende con contabilità in Cia devono segnalare a Cia , entro il 18 novembre, il proprio interesse al conteggio del credito in modo da utilizzarlo entro il 31 marzo 2023 come la norma prevede .

Contributo Decreto Fondo Filiere Agricole – Florovivaismo

Cia informa di un contributo spettante alle aziende florovivaistiche del 30% sui maggiori costi sostenuti per energia elettrica, gas metano, GPL, gasolio e biomasse per riscaldamento da determinare confrontando le fatture del periodo marzo-agosto 2022 con lo stesso periodo dall’anno precedente. Il contributo sarà erogato a domanda dei floricoltori. Cia predisporrà  le domande per i soci che comunicheranno il proprio interesse a presentarla non appena disponibili i provvedimenti attuativi .

Lascia un commento