Disagi ridotti in autostrada con la nuova tecnologia Road Zipper System

Venerdì 13 gennaio sopralluogo serale organizzato da Regione Liguria e Autostrade per l’Italia nell’ambito del tavolo tecnico regionale di programmazione per i cantieri autostradali, per illustrare modalità e risultati del piano di ammodernamento della rete e presentare il cantiere pilota per la nuova tecnologia Road Zipper System.

Con la fine delle festività natalizie sono riparti i lavori  – la prossima pausa è attesa solo per Pasqua – e considerato che il piano di restyling e manutenzioni in essere e in itinere sulle autostrade liguri non sarà certo breve, è stata pensata l’introduzione di una soluzione tecnico-operative per alleggerire l’impatto sulla viabilità e il traffico: il tutto si basa su una barriera mobile per la gestione di corsie, ponti, gallerie e la realizzazione di aree di lavoro.

Grazie all’infrastruttura prevista dal nuovo sistema, in caso di traffico congestionato, in meno di mezz’ora, sarà possibile spostare la barriera mobile che separa le carreggiate. E’ stata creata con l’obiettivo di ridistribuire in modo più conveniente il numero di corsie sui due sensi di marcia.

Al sopralluogo saranno presenti il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti, l’assessore alle Infrastrutture Giacomo Giampedrone, e per Aspi la presidente Elisabetta Oliveri e l’amministratore delegato Roberto Tomasi. Saranno presenti anche i rappresentanti delle istituzioni ministeriali e territoriali.

Il percorso, che avrà una durata di circa 3,5 ore, con partenza dalla Direzione di Tronco di Genova (DT1 -Piazzale della Camionale 2, Genova), prevede una prima tappa nella galleria Castello 1 lungo l’autostrada A10 all’altezza di Arenzano in direzione Genova; una seconda tappa nella galleria Manfreida dove verrà mostrato in azione il funzionamento del macchinario a tecnologia avanzata “Road Zipper”, sperimentato da Autostrade per l’Italia in Liguria per migliorare l’installazione dei cantieri, aumentandone l’efficienza e la velocità d’allestimento, oltre che per ridurre al contempo gli ingorghi e situazioni di congestionamento.

Verranno, infine, mostrati i risultati dei complessi interventi effettuati nell’ambito del piano di ammodernamento all’interno di alcune delle gallerie comprese tra l’allacciamento A10/A26 e Masone.

Lascia un commento