Muove i primi passi «Cassa Commercio Liguria» in aiuto per i piccoli comuni con meno di 5 mila abitanti

Muove i primi passi «Cassa Commercio Liguria» in aiuto per i piccoli comuni con meno di 5 mila abitanti. La novità è stata presentata dall’assessore regionale allo Sviluppo Economico Andrea Benveduti a Garlenda che è uno dei paesi beneficiari. «Per paesi come questi è previsto un finanziamento fino a 20 mila euro a fondo perduto destinato alle imprese del commercio. Questa infatti – precisa lo stesso assessore Benveduti – è una delle opportunità previste da Cassa Commercio Liguria. La misura regionale da 10,9 milioni di euro combina più strumenti per sostenere le esigenze di liquidità delle micro, piccole e medie imprese del settore». Inoltre l’agevolazione, erogata nella misura del 50% dell’investimento, è prevista anche per le imprese iscritte al marchio «Botteghe storiche» e «Liguria Gourmet» e a quelle con almeno 30 anni di attività. «Non solo – aggiunge Benveduti – per soddisfare le esigenze di liquidità delle imprese, nel mix di agevolazioni previste, ci sono anche forme di garanzia sostenute da riassicurazioni delle esposizioni garantite dai Confidi, interventi di sostegno in forma di abbuoni di commissioni di garanzia, sovvenzioni in forma di contributo interessi o canoni». In particolare 4,5 milioni di euro sono destinati per la riassicurazione del fondo, 1 milione di euro per l’abbuono delle commissioni di garanzia, 1,8 milioni per il contributo in conto interessi/canoni, 3,6 milioni per il contributo a fondo perduto.

Lascia un commento