Alassio il Festival della Cucina con i Fiori e i suoi protagonisti

L’Italia non ha rivali in Europa per prodotti certificati tra vini e agroalimentari e in questo Festival ne vogliamo presentare una piccolissima parte “primaverile”. Ecco qualche suggerimento goloso da segnare in agenda per marzo e aprile.

Dal 31 marzo al 3 aprile la nostra bella località ligure rinasce di sapori e profumi grazie al Festival dedicato alla cucina dei fiori eduli, ideato dall’Associazione Ristoranti della Tavolozza e ospitato per il secondo anno consecutivo ad Alassio grazie alla collaborazione tra Ge.Sco, Marina di Alassio e produttori locali. Apertura in anticipo degli alberghi pronti ad ospitare turisti e giornalisti. Cultori del cibo, del trekking, della vela e del buon vino saranno accolti per 4 giorni tra degustazioni, cene stellate, brunch di primavera e passeggiate inedite nei sentieri.

La kermesse del Festival della Cucina con i Fiori, giunta alla quarta edizione, ha un programma di eventi diffusi che coinvolgeranno luoghi simbolo come  l’Istituto Alberghiero Giancardi Galilei Aicardi, la Marina di Alassio e il Diana Grand Hotel. In calendario show cooking, laboratori di raccolta, conservazione e cucina a base di fiori e passeggiate lungo nuovi sentieri delle farfalle. Molto interessanti anche gli incontri con ospiti d’eccezione come il conduttore tv Patrizio Roversi: ”Mi piace l’equilibrio tra tradizione e innovazione. Mi appassiona l’agricoltura, perché ha sempre dei risvolti nuovi tutti da scoprire. La cucina con i fiori eduli risponde perfettamente a tutte le mie esigenze.”

La cuoca selvatica Eleonora Matarrese e il pasticciere del tristellato ristorante La Pergola, Giuseppe Amato. “Poter condividere la mia esperienza con chi ha il piacere di gustare, ma soprattutto con i giovani che intraprenderanno questa carriera lunga e faticosa, è un onore che rende più lieto e ricco questo mestiere. Farlo con i fiori, creando dolci, e con un libro, trasmettendo pensieri ed emozioni è motivo di grande orgoglio.” Tra gli appuntamenti più curiosi del Festival c’è il workshop L’arte di apparecchiare con i fiori, tenuto dall’esperta di Galateo e Bon Ton Barbara Ronchi della Rocca. “I fiori sono ancora oggi preziosi alleati dell’arte del ricevere: aggiungono un tocco di bellezza a qualunque tipo e stile di apparecchiatura, sono un ingrediente creativo e originale per ricette meno convenzionali, e costituiscono l’omaggio ideale per ringraziare per un invito. Certo, bisogna saperli usare. Ed è proprio questo che insegnerò “. Anche da Darfo Boario Terme una presenza importante quella dei rappresentanti del Concorso Un Fiore nel Piatto insieme anche alla sua ideatrice e organizzatrice Loretta Tabarini e agli Assessori Maugeri e Dada.

Il gemellaggio tra il concorso “Un Fiore nel piatto” di Darfo Boario Terme ed il “Festival della Cucina con i fiori” di Alassio riveste un’importanza strategica a livello turistico e promozionale. Lo sostiene Massimo Maugeri, assessore a Turismo e Cultura della Comunità Montana di Valle Camonica: “Il rapporto sempre più stretto fra queste due località porterà infatti Biodiversità e Biosfera camune oltre i confini regionali, stimolando la sinergia fra diverse zone italiane, ampliando gli scopi di attività promozionali, territoriali, economiche e turistiche del concorso stesso. La Valle Camonica  e Alassio ritrovano punti in comune proprio nei fiori e nella cucina – aggiunge Maugeri – in un’azione congiunta, tesa a favorire la sensibilizzazione e l’educazione nei confronti dell’ambiente e dei prodotti tipici. Questo gemellaggio avrà sicuramente ricadute positive sullo sviluppo sostenibile locale e sull’imprenditoria della ristorazione”.

E ancora il corso di Cucina con i fiori selvatici tenuto dalla chef e forager Eleonora Matarrese. “I fiori ci donano Vita, Natura e Benessere…ancor più nella splendida Liguria!” E poi cene di gala e brunch stellati. Per una scorpacciata di fiori e mare in attesa delle vacanze pasquali.

Lascia un commento