È stato eletto il nuovo Direttivo del gruppo comunale di Protezione civile di Andora

È stato eletto il nuovo Direttivo del gruppo comunale di Protezione civile di Andora. Alberto Petrucco è il responsabile operativo. Alla carica di vice responsabile sono stati eletti Peter Plagwitz e Marco Molineri. Fanno parte del Direttivo Marco Pastorino e Simone Giaina.

“Sono grato per la fiducia accordata e confermo il mio impegno alla guida del gruppo – ha dichiarato Alberto Petrucco – Voglio esprimere doverosa e sentita gratitudine verso Fabio Curto che, per moltissimi anni, è stato responsabile del gruppo  con competenza e passione. Un ringraziamento per il lavoro fatto anche a Massimiliano D’Appolito che esce dal direttivo per impegni lavorativi.Auguro buon lavoro ai nuovi eletti”.

L’occasione ha dato l’opportunità a Petrucco per presentare  il quadro degli interventi realizzati nel 2022. “Abbiamo operato sul territorio per ben  2985 ore – spiega Petrucco – Di queste quasi 300 ore sono state impegnate nelle opere di prevenzione e nell’antincendio attivo. Come sempre, ogni lunedì sera, la nostra sede di via Cavour, sotto il comune, è aperta a tutti. Siamo sempre alla ricerca di volontari che vogliano impegnarsi nel servizio e comunque disponibili ad incontrare i cittadini”.

Parole di elogio sono arrivate anche dall’Amministrazione comunale. “I numeri parlano chiaro in merito all’importanza di questo gruppo comunale di Protezione Civile sia per Andora che per tutta la vallata – ha dichiarato il sindaco Mauro Demichelis – Gli interventi non sono solo numerosi, ma anche adeguati,  tempestivi ed attenti alle esigenze del territorio. Sono ragazzi preziosi, generosi e competenti. Auguro buon lavoro al nuovo Direttivo, al confermato responsabile Alberto Petrucco, ai Vice Plagwitz e Molineri e a tutti i volontari a cui esprimo sincera gratitudine per il lavoro svolto anche nei momenti più delicati. Il gruppo comunale di Protezione Civile di Andora è una eccellenza riconosciuta a livello regionale, che ha operato in emergenze nazionali e naturalmente un efficace e valido supporto del Comune e della popolazione, sia per la diffusione delle buone pratiche di prevenzione che con gli interventi operativi sul territorio”.

Lascia un commento