Sottoscritto in Prefettura a Savona il provvedimento istitutivo del Presidio Territoriale Unitario PNRR

Il Prefetto di Savona ed il Direttore della Ragioneria Territoriale dello Stato di Imperia – Savona hanno sottoscritto il provvedimento istitutivo del Presidio Territoriale Unitario per la gestione dei procedimenti connessi all’attuazione del PNRR.

Tale organismo, in attuazione del Protocollo d’intesa del 20 ottobre 2022 tra il Ministero dell’Interno ed il Ministero dell’Economia e delle Finanze, opera su base provinciale con personale appartenente ad entrambe le Amministrazioni e supporta i Comuni e gli enti territoriali titolari dei progetti PNRR nell’espletamento degli adempimenti di monitoraggio, controllo e rendicontazione, coadiuvandoli anche nell’utilizzo delle funzionalità del sistema informativo ReGiS, sviluppato dal Ministero dell’Economia e delle Finanze.

Inoltre, in aderenza alle Linee guida per gli adempimenti di monitoraggio, rendicontazione e controllo delle misure a titolarità del Ministero dell’Interno del 14 marzo 2023, è investito delle seguenti ulteriori funzioni:

•          supporto alle attività di verifica per la prevenzione e contrasto alle frodi, al conflitto di interessi, al doppio finanziamento, per l’individuazione del titolare effettivo dei soggetti aggiudicatari/contraenti nei contratti pubblici, per il rispetto dei requisiti specifici del PNRR;

•          supporto nelle attività preordinate all’espletamento dei controlli antimafia e al rilascio delle certificazioni previste dalla normativa vigente;

•          promozione di incontri, attività formative e divulgative su processi, procedure, sistemi di gestione, monitoraggio, rendicontazione e controllo degli interventi PNRR;

•          raccolta e individuazione di eventuali fabbisogni di assistenza tecnica specialistica relativamente alle fasi di progettazione ed esecuzione degli interventi di responsabilità delle Amministrazioni locali;

•          segnalazione ai competenti Organi centrali di eventuali criticità e ritardi nell’esecuzione degli interventi ovvero nel raggiungimento degli obiettivi programmati.

Il Prefetto ed il Direttore della Ragioneria Territoriale dello Stato garantiranno il necessario raccordo tra i rispettivi Uffici, assicurando il coordinamento unitario delle attività del Presidio stesso, anche mediante l’istituzione di un Tavolo di Coordinamento che si riunirà con cadenza periodica al fine di esaminare le iniziative realizzate e le eventuali criticità rilevate nonchè per formulare eventuali proposte di miglioramento dell’attività di collaborazione stessa.

Lascia un commento