A Savona ritorna “Piantiamo la salute!” il progetto per ‘coltivare’ i comportamenti virtuosi

Ritorna “Piantiamo la salute!” il progetto per ‘coltivare’ i comportamenti virtuosi in tema di ambiente e salute.Regaliamoci un albero! Regaliamoci ossigeno, contribuiamo a rinverdire il pianeta, forniamo vita e un luogo in cui vivere a molte creature viventi, doniamoci un simbolo di rinascita e di rinnovamento. Piantiamo insieme un albero, molto probabilmente, questo sopravvivrà a noi e ai nostri figli. Un autentico lascito per l’intera comunità.E’ il concetto alla base del progetto Piantiamo la Salute organizzato dall’associazione CFU-Italia Odv(Comitato Fibromialgici Uniti- Italia) in collaborazione con Vas (Verdi Ambiente e Società) e con il Comando Unità Forestali, Ambientali e Agroalimentari dei Carabinieri inserito tra le iniziative proposte per celebrare la Giornata Mondiale della Fibromialgia del 12 maggio, volte a sensibilizzare per il suo riconoscimento della fibromialgia come sindrome invalidante nei LEA. Le tre organizzazioni hanno deciso di unire le proprie forze e i propri intenti perché migliorare il nostro ambiente ha una ricaduta positiva sulle malattie ambientali e sull’intera comunità. “Piantiamo la salute!” è un’iniziativa nazionale che si svolgerà in molti capoluoghi di Regione per poi diventare un progetto permanente. In ogni capoluogo sarà messo a dimora un albero scelto dall’amministrazione comunale come segno concreto di come i comportamenti vadano ‘coltivati’.

Per l’edizione ligure che si svolgerà con il Patrocinio del Comune di Savona il 10 maggio 2022, alle ore 10, in Via Manzoni sarà piantato un leccio messo a disposizione dal Reparto Biodiversità dei Carabinieri di Cecina. Interverrannol’Assessore all’educazione alla cittadinanza attiva Comune di Savona Gabriella Branca, il Ten. Col.  Massimo Celati del Reparto Biodiversità Carabinieri di Cecina, l’ Ing. Nicola Berlen Responsabile Servizio Ambiente Comune di Savona e Tiziana Voarino, referente CFU-Liguria per CFU-Italia.  Parteciperà anche un referente dell’Ufficio Scolastico Regionale in rappresentanza dell’ufficio del terzo ambito territoriale di Savona perché altri due lecci, sempre donati dal reparto di Biodiversità dei Carabinieri di Cecina, saranno piantumati nelle aree verdi della Scuola De Amicis e dell’Istituto tecnico ITIS-Pancaldo della città.

Lascia un commento