Intitolato a Janira D’Amato il laboratorio di pasticceria del Migliorini di Finale Ligure

Il laboratorio di pasticceria dell’istituto Migliorini di Finale Ligure è stato intitolato a Janira D’Amato. Una cerimonia a cui è seguita la premiazione delle ragazze vincitrici della borsa di studio in suo ricordo.

Janira fu uccisa a 21 anni dal fidanzato Alessio Alamia Burastero con 49 coltellate nell’aprile 2017 a Pietra Ligure, in provincia di Savona, al culmine dell’ennesimo scatto di gelosia dopo che lei lo aveva lasciato per i suoi atteggiamenti morbosi e ossessivi. Il giovane è stato condannato in via definitiva all’ergastolo nel maggio del 2021. Il massimo della pena quello deciso dai giudici, nonostante la confessione, dettata però dall’efferatezza dell’omicidio, con coltellate date con tale violenza che la lama si spezzò sfregiando anche il volto di Janira, ma anche dall’aggravante della premeditazione che ha precluso al 23enne Alamia le attenuanti generiche.

Lascia un commento