È tornato Carnevale e anche quest’anno il Comune di Genova ha pensato ai più piccoli, organizzando un weekend dedicato a loro in piazza Matteotti e in via Garibaldi

È tornato Carnevale e anche quest’anno il Comune di Genova ha pensato ai più piccoli, organizzando un weekend dedicato a loro in piazza Matteotti e in via Garibaldi.

«Dopo il grande successo dello scorso anno in cui abbiamo iniziato a riprendere la tradizione genovese del Carnevale – spiega l’assessore al Commercio e alle Tradizioni cittadine Paola Bordilli – rinnoveremo nei prossimi giorni l’appuntamento, ancora più ricco di iniziative, per grandi e piccini. Ci sono tante maschere e tante storie nella tradizione carnevalesca di Genova e stiamo sempre più lavorando col duplice obiettivo di farlo scoprire alle giovani generazioni e, al contempo, per far vivere questa esperienza che da secoli ha animato la città ai genovesi e ai non genovesi. Invito tutti i Genovesi a partecipare alle iniziative immergendosi sempre nelle tradizioni della nostra città scoprendo chi erano A Marcheisa, Pacciugo, Capitan Spaventa e tante altre maschere assieme alla bellezza dei loro costumi e delle loro storie. Ringrazio infine tutti coloro che hanno partecipato a questa serie di iniziative, dai gruppi storici, ai vigili del fuoco, e a tutti coloro che hanno aperto le porte dei palazzi di via Garibaldi, ai Civ, Pro Loco, Municipi e associazioni coinvolte. Non mancheranno le caramelle, grazie quest’anno alla sponsorizzazione di Conad Nord Ovest, per la quale voglio ringraziare il direttore Alessandro Penco e i soci imprenditori di Genova».

«Ci aspetta un fine settimana ricchissimo di eventi – prosegue il consigliere delegato ai Grandi eventi Federica Cavalleri – che inizierà venerdì 9 a palazzo Tursi e proseguirà sabato 10 in piazza Matteotti con una giornata dedicata ai bambini e che vedrà musica e la presenza di un volto importante e amato della televisione come Laura Carusino e che domenica andrà avanti con il “Carnevale nella via Aurea”, durante il quale via Garibaldi e i suoi palazzi storici si animeranno di spettacoli di arti varie adatti per tutte le età. Uno sforzo organizzativo che siamo sicuri sarà apprezzato da tutti, grazie al lavoro della Direzione grandi eventi e alla partecipazione dei gruppi storici, musical e tutti gli artisti che si esibiranno in un pomeriggio davvero intenso e che non vediamo l’ora di vivere».

Già dal primo febbraio il Comune di Genova sta andando, con la collaborazione dei gruppi storici, nelle scuole elementari cittadine con le maschere della tradizione genovese e le parole tipiche del carnevale in lingua genovese.

La tre giorni inizierà poi con la “Serata carnevalesca in musica” con l’orchestra del “Circolo mandolinistico Il Risveglio”, che si terrà venerdì 9 febbraio, alle 20.30, nel salone di rappresentanza di Palazzo Tursi. Un’orchestra di circa 15 elementi proporrà un repertorio incentrato sulla musica da ballo, con prevalenza di valzer e tanghi, senza far mancare qualche incursione musicale nel repertorio dei compositori genovesi. Immancabile “Il Carnevale di Venezia” di Gioacchino Rossini, un momento giocoso e festoso in una trascrizione adattata per questa formazione.

 

Si prosegue sabato 10, in piazza Matteotti, alle ore 14 con musica e animazione, e a seguire, a partire dalle 15 “Tutti in una fiaba”, spettacolo con l’attrice e cantante Laura Carusino, conduttrice de “L’albero azzurro”, storico programma per bambini della Rai. Con l’accompagnamento di un musicista, Carusino si calerà nei panni di una detective coinvolgendo i bimbi in una divertente indagine per scoprire chi ha interrotto Cenerentola, la fiaba con la quale si aprirà lo spettacolo.
Dalle ore 16 tutti in piazza, pronti per la “pentolaccia”, con la collaborazione e il supporto dell’Associazione nazionale Vigili del fuoco che, come lo scorso anno, sarà aperta dai bambini. Dopo l’apertura della “pentolaccia” saranno distribuite caramelle e dolciumi, tutti donati dallo sponsor Conad: ben 200 chilogrammi. La piazza sarà movimentata da animatori che coinvolgeranno i bambini in diverse attività come la baby dance.


I colori del carnevale e le maschere tradizionali genovesi torneranno ad animare via Garibaldi e i suoi palazzi storici con “Carnevale nella via Aurea” domenica 11 febbraio: come lo scorso anno le maschere tradizionali della città porteranno i cittadini alla riscoperta delle tradizioni carnevalesche dei palazzi nobiliari.

Tema principale di quest’anno saranno i giochi della tradizione cittadina che coinvolgeranno grandi e piccini insieme.
Ad animare “La via Aurea” saranno i gruppi storici e le associazioni: Gruppo Storico Sextum; Giocaluccoli; Gruppo Storico Voltri; Le Gratie d’Amore; I Gatteschi; Mauro Pagan; Gruppo Folcloristico Città di Genova; Lanterna Magica;Steampunk Italia; Gruppo Storico Sestrese; Amixi de Boggiasco; Egofueke; D&E Animation; Genova Gioca.

Lascia un commento