Sethu al Festival calcando le orme di Fasano e Annalisa

Dopo Franco Fasano e Annalisa a calcare il palco dell’Ariston al prossimo Festival di Sanremo sarà Sethu, all’anagrafe Marco De Lauri, pure lui artista della provincia di Savona. Cantautore rapper di 25 anni, originario della Torretta, ha vinto il «pass» per partecipare alla 73^ edizione dopo aver partecipato alla finale di «Sanremo Giovani». Sethu, infatti, si è classificato tra i primi sei e parteciperà a Sanremo 2023 con la canzone «Cause perse». Venerdì sera il giovane savonese è entrato a far parte dei cantanti che mancavano ancora alle sei caselle da riempire per la kermesse canora della città dei fiori. Sethu ha sviluppato la sua identità artistica assieme al fratello gemello Jiz. Con lui ha cominciato a fare musica e a muovere i primi passi nella scena punk/rap ligure, per poi espandersi verso ulteriori orizzonti musicali. Forte dell’unione con Jiz, Sethu ha trovato nella musica un modo per evadere dalla realtà provinciale savonese, il cui mood malinconico si riflette spesso nei suoi testi e nell’estetica. Tre anni fa il grande salto: Sethu ha attirato l’interesse degli addetti ai lavori e tra il 2021 e quest’anno ha iniziato a collaborare, fra gli altri, con Don Said, gli Iside, Wako, Anzij e Claudym. Con quest’ultima ha aperto i concerti dei Pinguini Tattici Nucleari al Forum D’Assago e Willie Peyote a Milano. Al Festival andrà con un altro cantante ligure: il genovese Olly. Pure lui si è aggiudicato uno dei sei posti in palio nella serata di venerdì. Sfideranno gli altri 26 cantanti in gara per aggiudicarsi il titolo di vincitore di Sanremo 2023. Con entrambi ha lavorato anche Massimo Morini, leader dei Buio Pesto. Olly gareggerà con un brano intitolato «Polvere».

Lascia un commento