Tullio Solenghi legge Paolo Villaggio

Dopo la gremita e festosa inaugurazione dello scorso novembre, la Stagione invernale 2022/23 “Scali a mare Pieve Ligure Art Festival”, prosegue giovedì 19 gennaio alle 21 con Tullio Solenghi protagonista dello spettacolo “Una serata pazzesca” in cui fa vivere la produzione letteraria di Paolo Villaggio. È il secondo appuntamento della prima stagione invernale organizzata al Teatro Massone di Pieve Alta, ideata e diretta da Sergio Maifredi per Teatro Pubblico Ligure, con il sostegno del Comune di Pieve Ligure e la collaborazione della Pro Loco Pieve Alta. Confermato il servizio bus navetta gratuito da Genova a Pieve, via Sori e Recco, offerto al Pubblico da Teatro Pubblico Ligure. Per informazioni e prenotazioni rivolgersi a info@teatropubblicoligure.it, telefono 348 2624922 oppure prolocopieveligure@gmail.com, telefono 370 3790510. Nella stessa giornata, ma alle ore 17, Tullio Solenghi con Massimo Minella sarà a Palazzo San Giorgio di Genova per raccontare Genova, tema del terzo appuntamento del progetto “I porti delle storie” di Teatro Pubblico Ligure.

“Una serata pazzesca. Tullio Solenghi legge Paolo Villaggio” è una produzione di Teatro Pubblico Ligure firmata da Sergio Maifredi insieme a Tullio Solenghi, che legge ad alta voce il testo che si è imposto come una pietra miliare per la comicità italiana, “Fantozzi”, per raccontare Paolo Villaggio scrittore. Nel 2011, “Fantozzi” è stato scelto dal comitato scientifico del Centro per il libro e la lettura – Ministero delle Cultura – tra le centocinquanta opere che hanno segnato la storia dello Stato Italiano.

Espressioni come “megagalattico”, “poltrona in pelle umana”, “nuvola degli impiegati”, “salivazione azzerata”, “lingua felpata”, aggettivi come “mostruoso”, “pazzesco” e “agghiacciante” o inesattezze verbali come “venghi”, “vadi”, “dichi” sono entrate nel lessico italiano grazie a Villaggio. Tullio Solenghi ci restituisce la genialità e l’inventiva di Paolo Villaggio con affetto e maestria.

Villaggio era ligure come Tullio Solenghi e come Sergio Maifredi che gli consegnò il Premio Internazionale Grock nel 2011 e lo frequentò negli ultimi anni per parlare di Genova e di Teatro nella sua casa romana. “Paolo Villaggio – scrisse Maifredi nella motivazione del Premio Grock 2011 del Teatro Pubblico Ligure – è il creatore di alcune tra le più riuscite maschere contemporanee: dal paradossale e grottesco Professor Kranz al timidissimo Giandomenico Fracchia per arrivare al servile e sottomesso ragionier Ugo Fantozzi, forse il personaggio più popolare dell’intera storia della comicità italiana”. Questo il testo della motivazione al Premio: “Per la nitidezza con cui Paolo Villaggio, da artista acuto e feroce, ha saputo scolpire nell’immaginario collettivo personaggi in cui si riconosce da oltre 40 anni l’Italia intera; per l’eredità antica che Paolo Villaggio ha raccolto, facendo discendere le sue maschere dalla Commedia dell’Arte per calarle nel nostro quotidiano; per la sua scespiriana forza, Falstaff o Fool che egli voglia essere; per il suo essere clown senza malinconie o patetismi, ma potente, cinico ed impietoso il Premio Grock Città di Imperia 2011 è assegnato a Paolo Villaggio”.

Per raggiungere Pieve Alta nei giorni di spettacolo, Teatro Pubblico Ligure ha organizzato un servizio bus navetta gratuito su prenotazione a info@teatropubblicoligure.it, che con il suo percorso da Genova Brignole a Nervi, Sori, Recco, Pieve Alta e ritorno, riunisce concretamente la comunità di spettatori che si è formata durante gli anni di attività e si ritrova questa volta al Teatro Massone. I posti sul bus navetta sono limitati. Ecco nel dettaglio le fermate: ore 19.35 Genova – Stazione Brignole (viale Thaon di Revel, capolinea bus), ore 19.55 Nervi (Croce Verde – via Oberdan), ore 20.15 Sori (piazza Ghio, dove si trovano la piscina coperta e il teatro), ore 20.25 Recco (sotto il ponte, capolinea bus), ore 20.40 Pieve Alta (lungo la strada per Pieve, in prossimità delle fermate se c’è posto è possibile salire. Se necessario il bus effettua un’ulteriore salita da Pieve Bassa a Pieve Alta).

I biglietti per lo spettacolo sono in vendita a 15 (intero) e 12 euro (ridotto), acquistabili in teatro dalle ore 20. Abbonamento a 4 spettacoli 40 euro. Per informazioni e prenotazioni info@teatropubblicoligure.it, cell. 348 2624922 oppure alla Pro Loco di Pieve Ligure prolocopieveligure@gmail.com, cell. 370 3790510 (dalle 10 alle 17 nella settimana precedente allo spettacolo prenotazione per i cittadini residenti di Pieve Ligure) e alla Pro Loco di Recco cell. 0185 722440).

Lascia un commento