Andrea Benveduti ha preso parte a Shipping 4.0, il forum organizzato da Promoest di Bruxelles

L’assessore allo Sviluppo economico con delega ai Porti e alla Logistica di Regione Liguria Andrea Benveduti ha preso parte a Shipping 4.0, il forum organizzato da Promoest in programma a Bruxelles presso la sede del Parlamento Europeo.

Innovazione, tecnologia, digitalizzazione, logistica, transizione ecologica. Questi i temi al centro della settima edizione. “La Liguria è tradizionalmente la porta d’ingresso del Nord Italia e d’Europa per tutti i tipi di traffici mondiali. Per troppi decenni il nostro territorio ha scontato un deficit infrastrutturale che, unito ai tempi dettati dalla burocrazia, ha fortemente rallentato potenziali importanti di sviluppo economico – sottolinea Benveduti – A Bruxelles ho avuto modo di ribadire l’importanza che avranno i prossimi anni per la crescita del nostro sistema portuale, anche grazie all’arrivo di oltre 20 miliardi di risorse che, ci auguriamo, porteranno finalmente a compimento la realizzazione di interventi vitali per superare finalmente certi stringenti vincoli logistici”.

“In questo senso – aggiunge l’assessore – è opportuno che, in un quadro di indispensabile generale miglioramento del Pnrr, questi investimenti a debito vengano rifocalizzati su più realistici e fruttuosi oggetti di spesa, tra cui ulteriori miglioramenti di infrastrutture logistiche che consentano di proiettare l’intero Paese verso una reale crescita economica. E l’intermodalità rappresenta certamente un settore nel quale la nostra regione potrà giocare un ruolo ancor più da protagonista”.

“Con il ponte San Giorgio e il modello Genova abbiamo dimostrato al mondo che le cose si possono fare, semplificando la macchina normativa, e in tempi congrui. Che questa diventi la normalità e non l’eccezione. Ringrazio gli organizzatori di Shipping 4.0 per contribuire, con occasioni di prestigio come queste al Parlamento Europeo, a tener vivo un dialogo con operatori del settore ed enti istituzionali, che non è mai venuto a mancare in questo periodo, e che, come Regione Liguria, rafforzeremo in futuro” conclude Benveduti.

Lascia un commento