Assoutenti Liguria vince ai “Genova Global Awards”

Si è tenuta a Genova la II edizione del “Genova Global Goals Award”: sullo sfondo del Salone di Rappresentanza di Palazzo Tursi, sono stati premiati i progetti che mirano a raggiungere uno o più dei 17 obiettivi dello sviluppo sostenibile definiti dalle Nazioni Unite (17 Sustainable Development Goals – SDGs). I 17 SDGs sono stati raggruppati nelle ‘5P’ dello sviluppo sostenibile: Persone, Pianeta, Prosperità, Pace e Partnership.

Una Giuria composta da Istituzioni, Ricerca,  Impresa, Cultura e Associazione Genova Smart City ha selezionato il progetto di Assoutenti LiguriaMuseo Mondiale del Riciclo, del Riuso e Recupero’ per la sezione ‘Prosperità’, che è entrato così di diritto nella finalissima insieme ad altri 19 progetti: un grande traguardo, considerato anche l’alto numero di partecipanti (70).

Attraverso questo testo, in poco più di 60 secondi, è stato presentata l’anima del progetto, acclamato dalla giuria soprattutto per la “capacità di saper guardare la spazzatura con occhi nuovi”: 

«Ogni giorno vengono prodotti in tutto il mondo tre milioni e mezzo di tonnellate di rifiuti. 

Ma se il ‘rifiuto’ non fosse altro che ‘una risorsa nel posto sbagliato’?

Da questa interrogativo è nata l’idea: il Museo Mondiale del Riciclo, del Riuso e Recupero, scrigno di manufatti provenienti da un concorso tra tutte le scuole del pianeta, creato per imparare come i ‘rifiuti’ possono essere risorse per la vita, che immaginiamo custoditi sulle colline di Sant’Ilario, al Marsano, a fianco della prima centrale solare a torre del mondo.

Un Museo educante per le nuove generazioni che non vogliono imbrattare i monumenti della nostra storia ma costruire un futuro migliore e far diventare Genova nuovo porto, ‘approdo del sapere’ delle nuove rotte dell’economia circolare.

La spazzatura è una grande risorsa messa nel posto sbagliato, a cui manca solo l’immaginazione di qualcuno perché venga riciclata a beneficio di tutti.

Questa è la favola che vi ho voluto raccontare che è anche un “dream” che può diventare realtà».

Il commento a caldo del Presidente Furio Truzzi: “Non possiamo che essere onorati di questo premio, soprattutto considerata la presenza di così tante scuole di ogni ordine e grado che hanno fatto la loro parte, nonché di imprese, start-up, associazioni, università e spin off di cui condividiamo e supportiamo le ideologie”.

Lascia un commento